Ultime news - Unonotizie.it - Si è svolta al Palazzo del Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la celebrazione del "Giorno della Memoria".

La manifestazione, condotta dagli attori Remo Girone e Victoria Zinny, è stata aperta dalla proiezione di un filmato dal titolo "Dalle leggi razziali alla Shoah", realizzato da RaiStoria.

Nel corso della cerimonia la cantante Noa ha eseguito i brani musicali "Little Star" e "La vita è bella".

Sono intervenuti la professoressa Anna Foa sul tema "Gli ebrei italiani e le leggi razziali", la Presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Noemi Di Segni e la Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli.

La Senatrice a vita Liliana Segre e il signor Pietro Terracina hanno portato la loro testimonianza e risposto alle domande degli studenti.

La cerimonia si è conclusa con il discorso del Presidente della Repubblica che ha definito le leggi razziali un capitolo buio, una macchia indelebile della nostra storia. "Sorprende sentir dire, ancora oggi - ha affermato Mattarella - che il Fascismo ebbe alcuni meriti, ma fece due gravi errori: le leggi razziali e l'entrata in guerra. Si tratta di un'affermazione gravemente sbagliata e inaccettabile, da respingere con determinazione. Perché razzismo e guerra non furono deviazioni o episodi rispetto al suo modo di pensare, ma diretta e inevitabile conseguenza".

Alla cerimonia erano presenti il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, la Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, il Presidente della Corte Costituzionale, Paolo Grossi, il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, la Ministra della Difesa, Roberta Pinotti, la Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi, rappresentanti delle Associazioni degli ex internati e deportati, della Comunità ebraica, e autorità politiche, civili e militari.

Hanno partecipato alla cerimonia i signori Giovanni Bassanelli, Luigi Lucchini e Francesco Perrone a cui il Capo dello Stato ha consegnato la medaglia d'onore ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti 1943/1945.

Prima della cerimonia sono stati premiati i vincitori del XVI concorso nazionale promosso dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, "I giovani ricordano la Shoah". Nel corso della premiazione sono intervenute la Presidente dell'UCEI, Noemi Di Segni, e la Ministra Valeria Fedeli.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

VITERBO: CAMMINANDO DAL RESPOGLIO ALLA QUERCIA UTILIZZANDO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

Domenica 2 giugno gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

DMO Expo Tuscia press tour a Viterbo, Montefiascone e Bolsena

Continuano a pieno ritmo le attività della DMO Expo Tuscia. Dopo gli appuntamenti al TTG/Rimini...

San Pellegrino in Fiore, eventi a Viterbo Sotterranea

San Pellegrino in Fiore, domenica a Viterbo SotterraneaDomenica in programma visite guidate alla...

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...