Presentato il progetto "Green life: costruiamo città sostenibili", una mostra internazionale sull'edilizia in collaborazione con la Triennale di Milano

 

Casakyoto di Tep Srl, la Leaf House del Gruppo Loccioni, il sistema FEE di Fee Srl e il progetto per l'efficienza energetica e le fonti rinnovabili di Geovest Srl sono le quattro innovazioni premiate nell'Edizione 2008 del Premio all'Innovazione Amica dell'Ambiente, dal titolo Il bello del clima. Efficienza energetica, ecoedilizia e acquisti verdi. Quattro realizzazioni selezionate fra oltre 150 progetti, a testimonianza del successo e dell'interesse sempre crescente da parte dei media e delle aziende del settore. L'evento è considerato unico nel suo genere, per la prerogativa di saper coniugare innovazione tecnologica e rispetto dell'ambiente. Puntando i riflettori non solo sulle innovazioni di prodotto, ma anche su tutte quelle innovazioni che riguardano i servizi e i sistemi gestionali delle imprese e delle amministrazioni pubbliche.

 

"L'innovazione passa innanzitutto attraverso scelte politiche o di mercato virtuose e coraggiose – dichiara Andrea Poggio, vicedirettore generale di Legambiente - di chi pensa davvero che la rivoluzione ambientale sia diventata conveniente da un punto di vista economico e sociale". Non a caso tra i premiati (in tutto 4 innovazioni premiate, 14 segnalate) c'è Geovest Srl, azienda municipalizzata che eroga servizi ambientali in 11 comuni dell'Emilia Romagna. Geovest si è distinta per avere intrapreso programmi di efficienza energetica nella pubblica amministrazione, aver già installato 17 impianti fotovoltaici su altrettanti edifici pubblici e aver promosso un gruppo di acquisto di pannelli solari termici rivolto ai cittadini. Nel gruppo dei segnalati figurano, inoltre, i comuni di Olivadi (CZ) e di Provaglio d'Iseo (BS) per due progetti, rivolti alle famiglie, di realizzazione di impianti fotovoltaici a costo zero, e il comune di Pesaro, che ha deciso di mettere a disposizione i tetti degli edifici pubblici per l'installazione di pannelli fotovoltaici in comodato d'uso.

“Fonti rinnovabili ed efficienza energetica – commenta Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente - sono la chiave di volta per una politica energetica sostenibile, che riduca la dipendenza dalle fonti fossili e, di conseguenza, le emissioni di gas serra. Una direzione di marcia che proprio il Paese del sole fatica a seguire, rimanendo spesso indietro rispetto allo sviluppo mondiale nell’impiego delle fonti energetiche, ma che Legambiente vuole incoraggiare perché conviene in termini economici e ambientali, ma anche in termini di modernizzazione e rilancio dell’occupazione".

 

L'edizione 2008 del Premio ha avuto come tema portante il clima, andando a selezionare quelle innovazioni  che, attraverso l'ottimizzazione dei consumi energetici, contribuiscono a ridurre le emissioni dei gas responsabili dell'effetto serra. Oltre a Geovest ad essere premiato è il sistema FEE (Fattore Energetico Esponenziale), ideato da F.e.e. Srl, un processo innovativo in grado di abbattere drasticamente i consumi energetici degli impianti di condizionamento e refrigerazione industriale.

Legambiente quest'anno ha puntato anche sull'edilizia sostenibile con una nuova categoria, "Casa low carbon: l'edilizia a emissioni zero", dedicata alle innovazioni progettuali nel settore dell'edilizia, in grado di coniugare l'attenzione per l'ambiente (bassi consumi energetici) e la cura del design e della vivibilità del costruito. Le altre due innovazioni premiate rientrano proprio in questa categoria: la Leaf House del Gruppo Loccioni, prima casa italiana a impatto zero, e il progetto Casakyoto di Tep Srl, una sorta di decalogo che illustra le dieci mosse per riqualificare l'edilizia nazionale esistente in termini di efficienza energetica.

 

La cerimonia del Premio, inoltre, è stata l'occasione per lanciare "Green life: costruire città sostenibili", una mostra internazionale sull'edilizia sostenibile che Legambiente sta progettando in collaborazione con la Triennale di Milano. L'evento aprirà i battenti nella primavera del 2010 e segnerà una tappa nella progettazione degli edifici di Expo 2015. Nelle intenzioni sarà un evento di forte portata culturale e scientifica che possa inserirsi nel solco della tradizione delle mostre più importanti realizzate dalla Triennale. La mostra prenderà in considerazione progetti di architettura realizzati, privilegiando quelli dei giovani professionisti. Ma non mancheranno anche gli studi di architettura di fama internazionale che saranno collocati, come mostre collegate, nelle sedi delle università milanesi.

 

Alla premiazione hanno partecipato Vittorio Cogliati Dezza, presidente di Legambiente, Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia, Marco Frey, consigliere della fondazione Cariplo, Duccio Bianchi, direttore dell'istituto Ambiente Italia, Massimo Ponzoni, assessore alla Qualità dell'Ambiente della Regione Lombardia, Davide Rampello, presidente Triennale di Milano e Maria Berrini, presidente dell'istituto Ambiente Italia.

 

 

LE 4 INNOVAZIONI PREMIATE

Geovest Srl – Efficienza, risparmio energetico e utilizzo di fonti rinnovabili in 11 comuni delle provincie di Modena e Bologna

Geovest Srl è una società intercomunale per la gestione dei servizi ambientali fondata da 11 comuni delle provincie di Modena e Bologna. L'innovazione riguarda la promozione e diffusione delle energie rinnovabili (solare termico e fotovoltaico) e delle tecnologie efficienti all'interno dei comuni soci. In particolare i progetti premiati riguardano l'installazione di 17 impianti fotovoltaici presso edifici pubblici e la promozione di un gruppo di acquisto rivolto ai cittadini per l'installazione di pannelli solari termici a prezzi convenzionati su edifici privati residenziali (iniziativa denominata Amico Sole).

 

Tep Srl - Casakyoto: le 10 mosse per riqualificare l’edilizia esistente

L'innovazione di Tep Srl è un'innovazione di processo: Casakyoto è un catalogo di soluzioni tecniche per riqualificare, in termini di efficienza energetica, l’edilizia nazionale esistente. Le soluzioni sono tecnologicamente già disponibili sul mercato e la loro applicazione consente fin da subito di accedere alle detrazioni fiscali del 55%. Le 10 mosse consentono di passare dalla classe energetica G, che corrisponde alla media degli edifici italiani, alla classe A: si va dall'isolamento termico delle pareti a quello delle finestre, dalla ventilazione controllata allo sfruttamento delle energie rinnovabili. Le 10 mosse sono state applicate su un edificio di Gavirate (VA) e sono replicabili su scala nazionale su ogni edificio esistente. Per realizzare il prototipo Tep ha coinvolto 10 aziende che hanno fornito il supporto tecnologico.

 

Gruppo Loccioni – Leaf House: la prima casa in Italia a impatto zero

La Leaf House è una casa a impatto zero, in quanto a bilancio nullo dal punto di vista energetico e ambientale. Sorge sul territorio di Angeli di Rosora, in provincia di Ancona, ed è in funzione dal mese di agosto 2008. Costruita senza contributi statali né sponsor di alcun tipo, rappresenta la dimostrazione di come l'edilizia sostenibile sia non solo possibile, ma anche conveniente in termini di investimento. Il costo di un edificio di questo tipo, infatti, è del 20% superiore rispetto a un edificio standard, ma si stima che dopo 20 anni il costo sia del 30% inferiore rispetto al costo di una casa di classe energetica standard.

La casa consegue il massimo risparmio energetico evitando inutili sprechi: il fabbisogno energetico per il riscaldamento è di 16 kWh/m2 anno rispetto ai 180 kwh/m2 della media degli edifici italiani. La produzione dell'energia residua avviene tramite fonti rinnovabili. Per queste ragioni la casa è anche a impatto ambientale nullo. L'idea di fondi è che l'edificio diventi da consumatore a produttore di energia pulita.

 

F.e.e. Srl – Sistema F.E.E., Fattore Energetico Esponenziale

L'innovazione tecnologica premiata si chiama F.E.E., Fattore Energetico Esponenziale. Consiste in un sistema in grado di abbattere i consumi energetici per il condizionamento e la refrigerazione industriale, cioè l'energia che serve per riscaldare gli ambienti durante l'inverno e l'energia elettrica utilizzata per far funzionare le macchine frigorifere nei mesi estivi. Il principio di funzionamento su cui si basa FEE è tanto semplice quanto geniale: consiste nel recuperare e utilizzare l'energia di scarto delle macchine frigorifere (come il calore prodotto dai grossi frigoriferi dei supermercati, normalmente dissipato verso l'esterno), e nell'utilizzare l'acqua del sottosuolo per il raffrescamento durante l'estate. Il sistema è stato sperimentato nel supermercato Despar di Pavia, dove i risultati sono andati oltre le aspettative: la caldaia per il riscaldamento degli ambienti durante l'inverno è stata rimossa, mentre è stato ottimizzato il consumo estivo dei frigoriferi, arrivando a risparmiare il 30% dell'energia elettrica.

 

LE 14 INNOVAZIONI SEGNALATE

A meritarsi la segnalazione della giuria sono invece altre 14 realizzazioni:

 

-         Arco-Chimica Srl - Gynius: distributore di detergente automatico.

-         Buderus SpA - Casa Buderus: casa dimostrativa per un'edilizia a basse emissioni.

-         Celsius Italia Srl - Filtro antiparticolato Zumikrom per stufe e camini.

-         Comune di Olivadi - "Sole, Ambiente, Risparmio" in collaborazione con i Comuni di San Vito sullo Ionio e Cenadi.

-         Comune di Pesaro - Tetti comunali in comodato d'uso per installare impianti fotovoltaici.

-         Comune di Provaglio d'Iseo - "Fotovoltaico Facile" a Provaglio d’Iseo.

-         Costruzioni Solari Srl - Pannello solare slim supersottile.

-         Electrolux Zanussi Italia SpA - Lavabiancheria Sunny (funziona anche con acqua già riscaldata)

-         Essedi Srl - Edilana, termoisolante naturale al 100% in pura lana vergine destinato al settore dell'edilizia

-         Istituto "M. Buonarroti" - Riqualificazione dell'impianto di illuminazione realizzato da Philips

-         Sorgenia Menowatt Srl - Dibamotor, un dispositivo in grado di ridurre i consumi dei motori elettrici industriali.

-         3M Italia SpA - 3M Windows Film, film selettivo da applicare alle finestre per schermare la luce solare nei mesi estivi.

-         Università di Bologna - Deltabiosnow. Bioantagonista a base di mater-bi (destinato al settore dell'agricoltura biologica)

-         Wellness Innovation Project Srl - Pannolini monouso compostabili per bambini e adulti

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...