“Ulteriori misure ed interventi atti a prevenire o limitare le emissioni inquinanti in atmosfera prodotte dalle navi in ormeggio nel porto di Civitavecchia”. Questo il contenuto della delibera comunale recepita oggi nelle Commissioni congiunte Sanità e Agricoltura e Ambiente e che dovrà essere votata in Consiglio regionale per essere inserita nel Piano Regionale di Risanamento della Qualità dell’Aria. “Finalmente arriverà al voto del Consiglio questo atto che ci portiamo dietro dal 2016 - commenta il consigliere regionale M5S del Lazio, Devid Porrello - Il porto di Civitavecchia in questi anni ha avuto un’impennata di traffico che ha inciso pesantemente sull’inquinamento dell’aria. Il piano deve essere aggiornato al più presto”.

“L’inquinamento che parte da Civitavecchia ha un impatto su un territorio molto più ampio della sola città costiera - aggiunge la consigliera regionale M5S del Lazio, Silvia Blasi - Servono ulteriori investimenti per il monitoraggio e la valutazione dell’impatto ambientale del porto sull’intero spicchio di regione limitrofo”. Concludono i consiglieri regionali 5stelle: “Dobbiamo iniziare una stagione di buone pratiche in cui i piani regionali vengono aggiornati in base ai bisogni dei cittadini e dei territori. Per il Piano Regionale di Risanamento Qualità dell’Aria già in campagna elettorale avevamo chiesto la sua calendarizzazione per aggiornarlo rispetto ai nuovi obiettivi europei per l’abbassamento delle emissioni ed il contrasto ai cambiamenti climatici. Ci auguriamo che la misura proposta dal Comune di Civitavecchia e recepita oggi faccia da apripista per far partire finalmente l'iter di approvazione del provvedimento per tutto il Lazio”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Un libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...