"Lo stato garantirà la possibilità di riprendere i lavori dei  trafori alpini per il  corridoio 5 attraverso proprio l'uso della  FORZA... "       

Silvio BERLUSCONI

 

"La TAV si fara! PUNTO E BASTA..."  

Romano PRODI

 

A questa dichiarazioni (distanti fra di loro un paio d'anni) e  che vogliamo sperare non rappresentino che una minima parte dei  Senatori e dei Deputati italiani, il movimento NO TAV risponde :

 

 - Con l'uso della PARTECIPAZIONE che sarà per l'ennesima volta numericamente straordinaria.

 

 - Con l'uso della CONOSCENZA grazie a una mole immensa di materiale letterario prodotto e a oltre 15 anni di studi e lezioni collettive.

 

 - Con l'uso della TRASVERSALITA' politica, particolarmente  fastidiosa per i vari governi in carica.

 

 - Con l'uso delle GAMBE, svelte nel marciare, pedalare, scalare, camminare e macinare km. in ogni dove.

 

 - Con l'uso della SPIRITUALITA, con la forza della preghiera, del  digiuno e della coscienza.

 

 - Con l'uso della SOLIDARIETA, in difesa oltre che del proprio  giardino , soprattutto di quello del proprio vicino.

 

 - Con l'uso dell'AUTOIRONIA, della goffaggine  e dell. assoluta  mancanza di leaders e piani strategici.

 

 - Con l'uso della TEMPRA fisica per resistere sotto il sole a picco  e attorno ai falò nelle gelide notti d' inverno. Facendo lunghi  viaggi in mezza Europa per far sentire la nostra voce.

 

 - Con l'uso del SACRIFICIO altrui, di chi in tutta Italia e ben  prima di noi ha subito i cantieri del TAV

 

 - Con l'uso della VENA ARTISTICA che ha portato al movimento:  pittori, scultori, poeti e musicanti. Compositori, cuochi, sarte e  cantanti.

 

 - Con l'uso dell'EVIDENZA  che è sotto gli occhi di tutti gli  italiani con il continuo spreco di denaro pubblico per opere  faraoniche sovradimensionate e mai portare a termine, puntualmente  sottratto a sanità, scuola, pensioni e manutenzione delle ferrovie  esistenti, aggravando sempre di più il divario fra classi sociali.

 

 - Con l'uso del RISPETTO verso la terra, l'aria, l'acqua, la salute e non ultimo il denaro pubblico.

 

 - Con l'uso della DENUNCIA nei confronti del grave rischio di infiltrazioni mafiose negli affari legati alle grandi opere.

 

 - Con l'uso della NON VIOLENZA (che non significa rassegnazione)  verso chi dovesse alzare  ancora una volta il manganello su ordine  altrui senza nemmeno sapere il perché e per poco più di 1.000 euro  al mese.

 

E' evidente che il popolo NO TAV ha molte più "armi" da usare.

 

La battaglia continua e vinceranno i migliori. 

PUNTO E BASTA.

 

Il Movimento NO TAV 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...