“Gravissima insufficienza dei servizi per la salute mentale nel Lazio e mancata assistenza alla popolazione con conseguenze sulla pubblica sicurezza”. Questo l’oggetto di una lettera al Ministro della Salute Giulia Grillo, e, per conoscenza, al Ministro dell'Interno Matteo Salvini, all’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale, Laura Baldassarre e al Prefetto di Roma, Paola Basilone, a firma dei consiglieri regionali M5S del Lazio, Roberta Lombardi, capogruppo M5S in Regione, Loreto Marcelli, vicepresidente in Commissione Sanità, e Davide Barillari. La missiva riprende i dati presentati durante la seduta della VII Commissione Consiliare il 4 febbraio scorso dal Presidente della Consulta regionale per la salute mentale Daniela Pezzi.

“A fronte di un aumento delle problematiche psichiatriche complesse, che solo a Roma riguardano circa 35mila pazienti - si legge nella lettera - va sempre più impoverendosi la rete assistenziale pubblica, con offerte di presa in carico disomogenee e assolutamente inadeguate alle necessità cliniche, non rispettose dei bisogni di salute dei cittadini e che non garantiscono a tutti gli stessi obiettivi di efficacia, di appropriatezza delle cure e di accesso ai Servizi.” “Per la grave carenza di personale e per il progressivo svuotamento dei Servizi psichiatrici territoriali ed ospedalieri, sono a rischio i livelli essenziali di cura con gravi ricadute sulla salute dei pazienti e pesanti ripercussioni sulle famiglie”.

Continuano i consiglieri regionali 5 stelle: “Il dato allarmante, anche ai fini della sicurezza pubblica, è che in Municipi di Roma Capitale dove si registra una situazione di forte disagio, fragilità ed emarginazione sociale, quali Ostia e Tor Bella Monaca, le punte di personale mancante toccano rispettivamente il 79% e il 78%, esponendo questi territori a disagi ancora maggiori e conseguenze sulla tenuta sociale della popolazione”. Si conclude nella lettera: “Le chiediamo un Suo interessamento per sollecitare iniziative urgenti per garantire il rispetto delle norme nazionali e la completa ed omogenea funzionalità di tutti i servizi territoriali ed ospedalieri per la tutela della salute mentale nella Regione Lazio”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Mafia, Viterbo: incendiata auto del costruttore Domenico Merlani, spari su elicottero

La notizia che il Sindaco di Capodimonte a bordo di un velivolo leggero con altre 5 persone sia...

PALAZZO E VILLA FARNESE, CAPRAROLA: COSA VEDERE, VISITE GUIDATE EMOZIONALI

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

DOBBIAMO MOLLARE? /ultimo articolo su TarquiniaCittà di Luigi Daga. La mafia anche a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Tesori di Etruria: scopriamo il Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

Un taxi carico d'amore incontra la Viterbo Sotterranea

Viterbo, piazza della Morte è silenziosa e fin troppo tranquilla; poche persone passeggiano a...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...