“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure quelle del Dizionario del  Corriere o di Repubblica.it. Vi renderete conto quanto a riguardo venga usato un linguaggio improprio che rende difficile, se non impossibile, identificare la differenza che corre tra un archeologo ed uno scavatore”. In questo modo, seguito da unas imulazione in sala improntata al brain-storming, Tsao Cevoli-Direttore dell’Area Patrimonio Culturale del Centro studi Criminologici, ha cominciato, a Viterbo, sabato 23 Febbraio, la sua intensa ed appassionata Relazione, volta a sottolineare la differenza tra le suddette figure, ma anche quella tra l’Archeologia forense chee, attenendo all’oggetto, compete eminentemente all’aspetto medico legale e/con  quella giudiziaria che ne enuclea e denuncia i reati, comminandone la pena.

Non è solo la finalità scientifica a distinguere l’archeologo dal profanatore, bensi’ la consapevolezza che il danno maggiore perpetrato da un tombarolo non riguarda tanto-o non solo-l’oggetto trafugato, quanto tutte le informazioni che intorno allo scavo permettono di ricostruire un ‘mondo’, fatto dell’identità di un popolo e della sua Memoria.
Persino in riferimento all’articolo 9 della nostra Costituzione occorre disambiguizzare le parole: nel senso che mentre vi si cita il patrimonio culturale in quanto comprendente i beni immateriali, lo si riferisce di nuovo alla tutela come  Bene.

L’Archeologia giudiziaria ha, da un lato, abolito l’aggettivo inestimabile, che era ingiudicabile, affermando-per mezzo di periti-che tutto ed ogni singola cosa ha un valore, seppure controverso, stabilendo al contempo, dall’altro, che ammazzare la memoria e con essa l’identità di un popolo è-ben più che un reato-un vero e proprio crimine.

RACCONTARE LE COSE MENTRE ACCADONO:   solo cosi’ il giornalista, seguendo la lezione dell’archeologo italiano , impegnato in delicate  missioni di pace nell’ex Jugoslavia, Fabio Maniscalco, può  emanciparsi da quello che una volta come cronista locale sconfinava nella leggenda; evitando, nello stesso tempo, il rischio di trasformarsi in Umanitario nel senso Globalizzante lo stesso  in cui ad esempio, una volta, si presentava il Museo Imperiale col suo arrogante istinto all’appropriazione ed appartenenza.
Si può cominciare, magari, dal Patrimonio della propria città e territorio segnalando, ad uso di gruppi, scolaresche, turisti,  con simboli semplici, ma inequivocabilmente chiari, il modo corretto di avvicinarsi a cose e contesti di tanto valore.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) antichi luoghi magici

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO ED ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna siti spettacolari

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

La più antica civiltà d'Italia, gli altissimi Rinaldoniani vissero anche a Viterbo

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

TARQUINIA, NUOVO LIBRO SILVANO OLMI / sabato 26 gennaio presentazione di “Non solo la Ciociara” sulle violenze di guerra

Ultime news - unoNotizie.it - Sarà presentato sabato 26 gennaio 2019, alle 17, nella sala del...