La sessantaquattresima edizione del Festival dei Due Mondi di Spoleto, la prima a firma della direttrice artistica Monique Veaute, s’inaugura venerdì 25 giugno alle ore 20.30 con il concerto sinfonico della Budapest Festival Orchestra. Guidata dal suo fondatore e direttore principale Iván Fischer, l’Orchestra di Budapest porta nella Piazza del Duomo di Spoleto le melodie danzanti e i colori nitidi della musica francese di inizio ’900: il balletto Le boeuf sur le toit di Darius Milhaud, La Valse e il poema per voce e orchestra Shéhérazade di Maurice Ravel, la prima Gymnopédie di Erik Satie nell’orchestrazione di Claude Debussy.

Con più di 60 Spettacoli in 17 giorni e 17 sedi, più di 500 artisti da 13 Paesi, il Festival di Spoleto è pronto ad accogliere il pubblico con una capacità di oltre 15.000 spettatori. Nonostante le difficoltà imposte dalla pandemia, le prolungate chiusure dei mesi scorsi, la limitazione delle capienze e le disposizioni di sicurezza tuttora vigenti, il Festival conferma la programmazione annunciata e si avvia verso un'edizione ricchissima di appuntamenti, articolata e diffusa in ogni luogo della città. L’impegno del Festival è stato massimo per la piena riuscita della manifestazione e il dispiegamento di forze e risorse imponente, con l'obiettivo di far vivere il Festival al maggior numero possibile di spettatori in massima sicurezza. I numeri di questa edizione sono notevoli. Tra personale dipendente o contrattualizzato il Festival impiega 42 persone nello staff, 61 tecnici, 80 persone tra accoglienza in sala e triage. Al momento le aziende fornitrici coinvolte sono oltre 80, a cui si aggiungeranno fonici, service audio e tecnici audio e video impegnati fino alla fine del Festival per oltre 200 addetti. Il personale di sala e di sicurezza è formato per la gestione delle attività di triage e di accoglienza del pubblico (gestione dei flussi e distanziamento delle code, igienizzazione delle mani e consegna della mascherina FFP2 fornita dalla Fondazione a ogni spettatore, indicazione del posto assegnato). La macchina organizzativa affianca al consueto allestimento degli spazi tutti gli interventi e l’attuazione dei protocolli a tutela del pubblico, degli artisti e di tutti i lavoratori coinvolti. La gestione in sicurezza della manifestazione ha tenuto conto delle caratteristiche specifiche strutturali dell’attività della Fondazione, della destinazione d’uso degli ambienti lavorativi e della tipologia di attività lavorative in essi svolte, indicando misure ad hoc e fornendo tutte le linee guida operative. Agli artisti, al personale a ai fornitori viene richiesto il tampone 24/48 ore prima dell’arrivo a Spoleto. La Fondazione effettua tamponi ogni 72 ore, ogni 48 per gli artisti di danza, per tutta la permanenza a Spoleto.

Domenica 27 giugno alle ore 20.30 la Piazza del Duomo accoglie il secondo appuntamento sinfonico, con l’Orchestra e il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretti da Pascal Rophé per l’esecuzione di Oedipus rex di Igor Stravinskij, omaggio al compositore nel cinquantesimo anniversario della scomparsa, accostato ai tre Nocturnes di Claude Debussy.  La programmazione continua fino all’11 luglio aprendosi a tutte le musiche: dalla classica al jazz – con i concerti dei pianisti Brad Mehldau (4 luglio, Piazza Duomo) e Fred Hersch (2 luglio, Teatro Romano) – dall’elettronica di Francesco Tristano (3 luglio, Piazza Duomo) al cantautorato indie italiano con Colapesce e Dimartino (9 luglio, Piazza Duomo).

I musicisti dell’Accademia di Santa Cecilia tornano a Spoleto dall’8 all’11 luglio per una rassegna di appuntamenti da camera, il concerto del Coro diretto da Alvise Casellati (8 luglio, Piazza Duomo) e il gran finale in Piazza Duomo con l’Orchestra e Antonio Pappano, per un programma da mille e una notte che guarda alla relazione tra Due Mondi – Oriente e Occidente – e alle reciproche ispirazioni e suggestioni.

La contaminazione è il manifesto di Mourad Merzouki, direttore artistico e coreografo dello spettacolo Folia, in scena al Teatro Romano sabato 26 e domenica 27 giugno alle ore 21.30. Nello spettacolo Folia – con la musica di Vivaldi eseguita dall’ensemble Le Concert de l’Hostel Dieu, diretto da Franck-Emmanuel Comte, e i suoni elettronici di Grégoire Durrande – l’hip-hop incontra la musica barocca: «questi insoliti e inaspettati incontri tra due mondi totalmente opposti fanno parte del mio processo artistico», racconta il coreografo francese. La danza diventa un’arte a mosaico, nuove sinergie emergono dall’incontro tra la tarantella italiana e l’elettronica, tra il balletto classico e i movimenti dei dervisci rotanti.

Il 64° Festival dei Due Mondi affianca alla proposta dal vivo un calendario di proiezioni video e contenuti digitali – un vero e proprio Digital Stage – per permettere al pubblico di assistere agli spettacoli già programmati e poi sospesi a causa delle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria. Iniziano anche i numerosi PROGETTI SPECIALI che abitano i luoghi della città in occasione della 64a edizione.

Dal 25 giugno all’11 luglio apre le porte anche il Centro di Documentazione del Festival dei Due Mondi di Spoleto, ospitato negli spazi di Casa Menotti, che si pone come segno di continuità tra passato e presente, e dona forma e contesto al materiale audio, video e fotografico relativo alle edizioni del Festival dal 1958, anno della sua fondazione ad oggi.

L’omaggio di Spoleto64 a Dante Alighieri, nel settimo centenario della scomparsa, inizia con la mostra Dante nelle terre del Ducato a Palazzo Mauri: i legami tra il poeta e l’antico Ducato di Spoleto sono raccontati con preziosi incunaboli, edizioni illustrate della Commedia e carte geografiche del XVI e XVII secolo. Il progetto continua dall’8 all’11 luglio con lo spettacolo teatrale di Piero Maccarinelli Divina Commedia. La prima giornata, il concerto dell’Ensemble Micrologus, un convegno di studi e la proiezione dell’opera di Lucia Ronchetti Inferno.

INFORMAZIONI E BIGLIETTERIA

È possibile acquistare i biglietti per gli spettacoli sul sito del Festival www.festivaldispoleto.com, tramite il Call Center al numero +39 0743 222 889 (aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19) oppure inviare una mail a biglietteria@ticketitalia.com. Tante le formule di accessibilità, con riduzioni dedicate agli Under 30 (fino al 50%), agli Over 65 (fino al 20%), ai Residenti del Comune di Spoleto (fino al 30%) e ai soggetti Convenzionati con il Festival (fino al 20%). Con l’Abbonamento Festival Carnet sarà possibile acquistare tre spettacoli del Festival con il 30% di sconto. La disponibilità di riduzioni e Festival Carnet potrà variare in proporzione alla capienza dei vari spazi di spettacolo, sono esclusi il concerto finale e i concerti da camera presso le Chiese di Sant’Eufemia e Sant’Agata. Riduzioni su concerti selezionati saranno dedicate anche agli iscritti alla Newsletter (iscrizione sul sito www.festivaldispoleto.com). Le modalità di acquisto e i prezzi dei biglietti degli spettacoli sono consultabili in dettaglio sul sito web del Festival.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Spettacolo

Viterbo Sotterranea, “Speciale EMusic”, viaggio internazionale tra arte e scienza

"Viterbo Sotterranea" dove è stato realizzato il 1° cd registrato, al mondo, da un gruppo di...

VITERBO, CINEMA LUX / chiude in bellezza il Festival Sociale

Ultime news Viterbo - UnoNotizie.it - Al Cinema Lux di Viterbo in Viale Trento nel mese di novembre...

CARBOGNANO, TEATRO BIANCONI / grande successo per "La matematica dell'amore" con Michele La Ginestra e Edy Angelillo

Non volava una mosca, domenica Pm,  17 Novembre, a Carbognano,  al Teatro Bianconi, alla...

FONDAZIONE MUSICA PER ROMA / oltre 100.000 spettatori all’Auditorium Parco della Musica e Casa del Jazz

Dopo il primo anno di gestione della Casa del jazz da parte della Fondazione Musica per Roma, la...

SOVANA IN ARTE / al via l’undicesima stagione della rassegna “Sovana in Arte” a Palazzo Bourbon del Monte

Ultime news - Unonotizie.it - Nella magnifica “Città di Sovana”, splendido borgo medievale che...

SANREMO 2019 / gli ascolti e la classifica parziale della terza serata del Festival di Sanremo 2019

Ultime news - Unonotizie.it - Sono stati 9 milioni 409 mila, pari al 46.7% di share, gli spettatori...

FESTIVAL SANREMO 2019 / la classifica parziale della seconda serata di Sanremo 2019

Ultime news - UnoNotizie.it - Quali sono stati i pareri espressi questa sera dalla Giuria della...

SANREMO 2019, PRIMA SERATA/ il Festival di Sanremo 2019 parte con il 49.5% di share, ascolti in calo

Ultime news - unoNotizie.it - La prima serata del Festival di Sanremo 2019, il secondo targato...