Ad ogni Natale, si rinnova l’usanza di addobbare un giovane abete, che va a languire per alcune settimane in un caldo e asfissiante appartamento, per poi essere gettato nel cassonetto delle immondizie appena terminate le festività.

L’albero, non è una cosa morta e inanimata, ma un essere che appartiene alla famiglia dei viventi e come tale merita rispetto, perché la vita è sacra in qualunque forma si manifesti.

Secondo le stime della Coldiretti, saranno circa 6,5 milioni gli alberi di Natale veri acquistati dagli italiani, per una spesa che ammonterà a circa 140 milioni di euro.

Peccato che molti di questi alberi siano venduti “morti”, cioè privi delle radici.

Si possono acquistare Alberi di Natale finti, che sono riutilizzabili per parecchi anni, evitando però quelli provenienti dalla Cina, che sembra siano pericolosi perché tossici.

La cosa migliore, se si sceglie di acquistare un albero vero, è quella comprarlo completo di radici e di piantarlo in giardino appena trascorse le feste.

Un grande compito spetta ai Comuni, che possono allestire dei centri dove raccogliere le piante vive, per metterle successivamente a dimora in giardini pubblici e nelle aree verdi all’interno di istituti scolastici.

"Fare Verde" duce no alla strage degli alberi di Natale, affinché queste festività siano veramente all’insegna della pace e del rispetto verso tutti gli esseri viventi.

 

A. Ronci

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

VITERBO: A PIEDI DAL QUARTIERE RESPOGLIO ALLA QUERCIA ATTRAVERSANDO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

Domenica 3 dicembre gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

Tuscia, a Viterbo prende forma la prima Comunità Energetica locale

È stata costituita a Viterbo, su iniziativa di un gruppo di cittadini, la Comunità Energetica...

Mega-antenna vicina alla storica Basilica della Quercia a Viterbo

Uno scempio contro il paesaggio di Viterbo e i suoi pregevoli monumenti, e un rischio per la...