L’Unione Europea ha raggiunto un accordo storico per supportare lo sviluppo delle rinnovabili in Europa e garantire un futuro energetico sicuro e pulito a milioni di cittadini europei. Una prima vittoria verso una rivoluzione tecnologica che ci salverà anche dalla crisi economica globale.

 

“Promuoviamo l’Europa a pieni voti, questo accordo fissa l’inizio di un futuro energetico pulito di cui trarrà beneficio l’ambiente e l’economia - afferma Frauke Thies, responsabile per le rinnovabili di Greenpeace a Bruxelles. - L’unico aspetto negativo riguarda l’ostinazione europea a promuovere l’utilizzo su ampia scala dei biocombustibili senza imporre clausole di salvaguardia ambientale necessarie a contrastare la devastazione causata da pratiche agricole insostenibili” continua Thies.

 

La Direttiva impone obiettivi vincolanti per ogni Paese europeo per produrre il 20 per cento dell’energia primaria da fonti rinnovabili entro il 2020. Si prevedono nuove politiche di supporto per lo sviluppo delle energie rinnovabili nel settore della produzione di elettricità, calore, e nei trasporti. L’obiettivo di raggiungere una quota del 10% di biocarburanti al 2020 è stato indebolito, ma la Direttiva non fornisce ancora garanzie di sostenibilità soddisfacenti.

 

“Alcuni leader europei mostrano di voler avviare una rivoluzione energetica pulita in Europa, ma non è questo il caso dell’Italia - afferma Francesco Tedesco, responsabile della campagna Energia e Clima in Italia. - Quello del governo Berlusconi appare invece un tentativo per destabilizzare le negoziazioni europee a difesa di particolari interessi industriali ignorando i benefici per i cittadini italiani, l’ambiente e l’economia”.

 

C. De Amicis

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Il libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...