Presentata dai Verdi in Consiglio regionale un’interrogazione a risposta scritta dai consiglieri Cristina Morelli e Carlo Vasconi in merito al progetto di copertura di larga parte della foce del torrente Entella per dare spazi  ad attività produttive del settore della nautica, per l’attuazione del quale è stato firmato nei giorni scorsi un protocollo di intesa tra Regione Liguria, Provincia di Genova e Comune di Lavagna.

I Verdi espongono una serie di preoccupazioni legate in particolare a rischi di carattere idrogeologico che possono verificarsi con la copertura di un’area, di ben 40 mila metri quadrati, che rappresenta lo sbocco a mare delle acque del  torrente Entella, che in passato ha creato già diversi problemi alle città di Lavagna e Chiavari con delle esondazioni in occasione di alluvioni.

“Abbiamo chiesto alla Regione Liguria – dichiara la consigliera regionale Cristina Morelli - di adottare tutti gli strumenti a disposizione per effettuare una approfondita analisi dei rischi idrogeologici connessi a tale progetto. In  particolare chiediamo che il progetto sia sottoposto allo Studio di Valutazione di Incidenza Ambientale (VIA) poiché l’intervento  è da ritenersi di grande impatto sul territorio, pensiamo che ne vada anche della sicurezza dei cittadini che hanno subito, durante le alluvioni degli anni scorsi, le tracimazioni dell’Entella.

Inoltre l’area in questione rientra in un Sito di Interesse Comunitario che riveste un notevole interesse soprattutto come area di sosta di numerose specie di uccelli migratori, uno dei siti ornitologici più importanti della Liguria costiera, in cui sono state censite 90 specie di uccelli tutelate dalla normative comunitarie.”           

Interviene anche il Consigliere provinciale dei Verdi Angelo Spanò che con un’interrogazione al Presidente delle Provincia Alessandro Repetto chiede se sia stato presentato alla  Regione uno studio di fattibilità del progetto che tenga conto del connesso rischio idraulico.

 

A. Ronci

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...