A seguito delle piogge incessanti che si sono abbattute negli ultimi giorni, provocando ingenti danni e notevoli disagi sul territorio di Bomarzo, dopo alcuni sopralluoghi effettuati dall’ufficio Tecnico, la Giunta Comunale, ha provveduto a richiedere lo stato di calamità naturale alle autorità competenti per tutto territorio Comunale ed in modo particolare per il tratto della valle del Tevere che ricade sotto la giurisdizione dell’Amministrazione comunale.

 

Nel frattempo, dalle ore 5,30 di mercoledì 10 dicembre, con ordinanza sindacale, è stata disposta la chiusura della strada provinciale all’altezza del ponte sul fiume Tevere, minacciato da un fenomeno preoccupante di innalzamento delle acque e, quindi, potenzialmente dannoso per l’incolumità dei veicoli in transito e dei cittadini.

 

Nella serata di giovedì 11 dicembre, inoltre, alle ore 20 è stata costituito il Comitato Operativo Comunale di Protezione Civile, attivando l’Unità di Crisi Comunale per tutte le operazioni di monitoraggio e di vigilanza nel territorio con particolare riguardo alla Strada provinciale Bomarzese, nel tratto del ponte sul Tevere interdetto al traffico.

 

Nella zona della valle del Tevere, interessata dagli effetti devastanti del maltempo, opera un numero cospicuo di agricoltori, allevatori di bestiame e di aziende estrattive che in questi giorni stanno subendo un consistente danno economico con probabili ripercussioni occupazionali sul nostro territorio, a tal proposito è intenzione dell’Amministrazione Comunale attivarsi per le richieste di finanziamento Regionali o Statali a sostegno delle aziende colpite dalla calamità.

 

Nello stato di emergenza che si sta cercando di fronteggiare, infine, va evidenziata la carenza di fondi e di uomini attualmente a disposizione. Un plauso va dunque fatto al notevole sforzo compiuto dagli uomini della locale Stazione dei Carabinieri, dell’Associazione Prociv di Bomarzo, delle Forze di Polizia Provinciali e degli Enti che partecipano attivamente all’Unità di Crisi costituita presso la Prefettura di Viterbo insieme alla Dott.ssa Roberta Monni.

 

A. Ferlicca

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Mafia, Viterbo: incendiata auto del costruttore Domenico Merlani, spari su elicottero

La notizia che il Sindaco di Capodimonte a bordo di un velivolo leggero con altre 5 persone sia...

PALAZZO E VILLA FARNESE, CAPRAROLA: COSA VEDERE, VISITE GUIDATE EMOZIONALI

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

DOBBIAMO MOLLARE? /ultimo articolo su TarquiniaCittà di Luigi Daga. La mafia anche a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Tesori di Etruria: scopriamo il Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

Un taxi carico d'amore incontra la Viterbo Sotterranea

Viterbo, piazza della Morte è silenziosa e fin troppo tranquilla; poche persone passeggiano a...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...