Feste di Natale per la gioia di molti bambini, ma meno dei grandi, a parte gli sciatori, con neve anche a bassa quota dal nord fino al sud Italia. Qualcuno si chiederà: ma questo effetto serra dov’è, se invece di far caldo nevica e fa freddo? Legittima domanda, ma che denota la non conoscenza del fenomeno del surriscaldamento terrestre che per i non addetti ai lavori è molto complessa da capire.

L’effetto serra come risultato genera la cosiddetta estremizzazione dei fenomeni meteorologici. In effetti stiamo parlando di immense forze termodinamiche che accentuano a macchia di leopardo manifestazioni meteorologiche che in passato erano normali. Così da un semplice temporale si può scatenare un tornado, da una normale grandinata ci si può aspettare una caduta di palle di ghiaccio, da un estate calda si può passare ad una torrida e insopportabile, ecc. ecc. Questo è quello che determina l’effetto serra.

In tutto questo però ci sono fenomeni collaterali che i climatologi in passato non avevano calcolato, ad esempio la dilatazione e lo spostamento di masse d’aria calda in nuove aree del pianeta può determinare la variazione di correnti polari che solitamente avevano un ben preciso percorso. In questa ridefinizione di cellule anticicloniche e cicloniche, un po’ come un puzzle, si possono aprire dei varchi che incanalano correnti più fredde.

Oltre a questo, maggior calore vuol dire anche maggiore evaporazione degli oceani con conseguente aumento nella nuvolosità sul pianeta e maggiori precipitazioni, molte delle quali violente. Tutto questo lo stiamo già avvertendo sul nostro Paese: prima le alluvioni od ora le grandi nevicate. Non è vero quindi che l’effetto serra vuol dire solo caldo, esso invece rappresenta un rimescolamento di correnti fredde, calde ed umide che fanno saltare ogni previsione.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...