FARE VERDE SULL’ANNUNCIATO OSSERVATORIO AMBIENTALE ALLE SALINE: “SERVIRÀ SOLO A CONSTATARE I GRAVISSIMI DANNI PROVOCATI DALL’INQUINAMENTO”.  

Nel corso di una conferenza stampa il sindaco di Tarquinia Mazzola, ha annunciato che costituirà un osservatorio ambientale a Tarquinia Lido, nei pressi delle Saline, “per controllare l’inquinamento” prodotto dalla centrale a carbone di Civitavecchia. Fin qui l’annuncio ad effetto può suscitare qualche interesse e attendiamo che alle parole seguano le cose concrete. Sempre che la struttura sia realmente creata e resa operativa, resta il fatto che l’inquinamento prodotto dalla centrale sarà solo monitorato, in pratica registrato, non certamente controllato, eliminato o in qualche modo limitato. I danni provocati dai fumi della centrale di Civitavecchia, colpiranno ugualmente il nostro territorio e il monitoraggio servirà solo a constatare, tra tanti anni, che la scelta favorevole al carbone fatta da questa amministrazione comunale, è gravemente deleteria per l’economia del territorio e per la salute della popolazione. Inoltre, siamo curiosi di conoscere come funzionerà il cosiddetto osservatorio, la cui costituzione è stata annunciata dal Sindaco. Come, con quali metodi e quando eseguirà i controlli sulla salute delle persone? Temiamo fortemente che questi controlli, sempre che siano eseguiti in larga scala e con metodi scientifici rigorosi, confermeranno quello che andiamo dicendo da tempo e cioè che l’inquinamento arrecherà danni gravissimi alla salute dei tarquiniesi”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Il libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...