Il movimento sociale fiamma tricolore, porta a conoscenza dell’opinione pubblica nazionale e delle istituzioni militari quanto denunciato,  in diverse occasioni, dai volontari dell’8 rgt. alpini di stanza a Tolmezzo.

 

I graduati di truppa, in special modo il personale non in sevizio permanente, in assenza di istituti predisposti ad ascoltare o prenderne fattivamente le difese, quali un organo sindacale da noi spesso promosso, si rivolgono al nostro movimento politico,con la certezza di trovare in noi gli unici rappresentanti che fuori da qualsiasi interesse hanno a cuore esclusivamente l’interesse dei cittadini italiani.

E’ assurdo infatti vedere come dopo diversi anni dall’introduzione dalla scomparsa della leva obbligatoria e l’introduzione delle forze armate composte esclusivamente da personale professionista, alcuni comandanti trattino il personale volontario quali sottoposti asserviti alle proprie volontà, e non come dei professionisti, come se in alcune caserme non si sia mai passato dalla vecchia gestione da naja alla nuova gestione di esercito di professionisti!

 

Il movimento sociale fiamma tricolore chiede al ministro della difesa di fare chiarezza sulla situazione che in quella caserma si sta creando!

I volontari dell’ 8 RGT, inoltre denunciano un fenomeno di Mobbing, interpretato nei loro confronti dagli stessi  comandanti, oltre che fenomeni di disservizio amministrativo, quale la semplice cancellazione della trascrizione delle punizioni disciplinari dal foglio matricolore, ai sensi del RDM.

 

Non si può parlare di militari professionisti quando poi non si e’ aperti alle osservazioni, alle critiche e si pensa solo a mantenere i propri privilegi, a danno di chi, poi e’ chiamato in campo, e ha voluto rivestire una divisa speranzoso di trovarsi a servire la patria, oltre che giustamente, guadagnarsi uno stipendio!

 

“Le manovre finanziarie continuano a togliere fondi ai militari, mentre i comandanti ci tolgono la dignita!”   questa e’ la denuncia dei soldati dell’8 RGT alpini di Tolmezzo.

A quei soldati la Fiamma Tricolore rimarrà vicino fino a quando non saremo certi che la situazione sarà risolta del tutto.

 

Giovanni Demarco

Responsabile Nazionale dip. Difesa e Sicurezza

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...