Un'avventura affascinante, e pur sempre difficile e rischiosa, che si può affrontare con motivazioni diverse: lo spirito di avventura che alberga in molti uomini, la voglia di partire senza limiti di tempo e spazio, di scoprire nuovi mondi, di visitare gli angoli più remoti del pianeta, come solo con una barca a vela è possibile fare.

Ciò che spinge un marinaio a mollare gli ormeggi per il giro del mondo è l'emozione stessa della navigazione; il mare infatti non è mai lo stesso e può sorprendere chi lo solca, obbligandolo a misurarsi costantemente con le proprie capacità. Non ci sono, in questo caso, solo baie incantate da esplorare ne avversari con cui confrontarsi, ma quello che appaga è la soddisfazione di resistere agli elementi, alla fatica, al sonno e di raggiungere infine la meta prestabilita.

È con questo stato d'animo che il navigatore Piero Fresi, alla soglia dei 64 anni, e' partito nel settembre del 2008, per un giro del mondo insieme a suo figlio Vittorio.

Quello che Piero Fresi ha intrapreso e' un progetto ambizioso, è un viaggio di circa 30.000 miglia intorno al globo senza scalo con un’imbarcazione a vela di caratteristiche classiche.
Mollati gli ormeggi in settembre, l'imbarcazione ha passato lo stretto di Gibilterra e ha messo la prua verso Sud fino ad arrivare al Capo di Buona Speranza. Da qui i due velisti hanno fatto rotta verso l'Australia, dove stanno per arrivare proprio in questi giorni.

Dopo l'Australia, la rotta lungo l'Oceano Pacifico dovrà portarsi a latitudini ancora più basse, fino a doppiare il leggendario Capo Horn, in piena estate australe, tra gennaio e febbraio, per poi finalmente risalire l'Atlantico, raggiungendo Gibilterra e rientrando quindi in Sardegna, dove contano di poter tornare dopo circa 250-300 giorni di navigazione.

Alessandro M. Marcoaldi

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...