ROMA (UNONOTIZIE.IT) Sonia Alfano è Presidente dell'Associazione che raggruppa le famiglie degli Eroi di Stato vittime della mafia ed ha promosso l'iniziativa di protesta in Piazza Farnese a Roma, a cui hanno dato la loro adesione, tra gli altri, Salvatore Borsellino, Antonio Di Pietro, Marco Travaglio, Beppe Grillo e Carlo Vulpio, giornalista del Corriere della Sera. 

Sonia Alfano ha riferito che "riguardo alla rimozione dello striscione esposto da alcuni dei ragazzi, fatta salva l'estraneità del Quirinale in questa vicenda,  ci chiediamo chi abbia preso la grave decisione di rimuovere lo striscione vietando così , di fatto, una libera espressione del pensiero per nulla offensiva. Ancora una volta chiediamo al Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, di prendere posizione sulle continue violazioni della Costituzione operate dall'oligarchia che governa il paese e di non avallare, in qualità di Capo del CSM, le decisioni, lesive per la democrazia, adottate dall'organo di autogoverno della magistratura in merito alla presunta guerra tra procure. Infine, Sonia Alfano, ha rivolto un ulteriore pensiero al Presidente della Repubblica Napolitano affinchè si ricordi che questa nostra Seconda Repubblica si fonda sul sangue di Falcone e Borsellino, di centinaia di vittime innocenti della mafia.

L'Associazione Nazionale dei Famigliari delle Vittime di mafia, per dare solidarietà e sostegno  al Procuratore di Salerno Luigi Apicella, sospeso dallo stipendio e dalle funzioni dalla sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura, per il caso de Magistris, ha poi deposto, davanti all'ingresso del Csm, due mazzi di fiori che sono stati listati a lutto. Un semplice gesto con un forte segnale per rappresentare ed esprimere quella che viene definita la morte della giustizia in Italia.

A lasciare i fiori davanti all'ingresso del CSM  si è recata Sonia Afano, Presidente dell'associazione, insieme a Salvatore Borsellino, fratello del giudice ucciso brutalmente dalla mafia. Il sostegno ad Apicella e' stato uno dei motivi che a Roma ha spinto l'associazione alla manifestazione di protesta in piazza Farnese in cui e' intervenuto anche il leader dell'Idv Antonio Di Pietro, oltre a Beppe Grillo, Marco Travaglio, e Carlo Vulpio, giornalista del Corriere della Sera.

 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Mafia, Viterbo: incendiata auto del costruttore Domenico Merlani, spari su elicottero

La notizia che il Sindaco di Capodimonte a bordo di un velivolo leggero con altre 5 persone sia...

PALAZZO E VILLA FARNESE, CAPRAROLA: COSA VEDERE, VISITE GUIDATE EMOZIONALI

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

DOBBIAMO MOLLARE? /ultimo articolo su TarquiniaCittà di Luigi Daga. La mafia anche a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Tesori di Etruria: scopriamo il Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

Un taxi carico d'amore incontra la Viterbo Sotterranea

Viterbo, piazza della Morte è silenziosa e fin troppo tranquilla; poche persone passeggiano a...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...