BOLZANO - (UnoNotizie.it) - I tecnici dell’Appa  e della Provincia hanno deciso di sospendere (o far fallire) il tavolo per alzata di mano, 7 voti contro 3, quelli delle Associazioni Ambiente e Salute, Dachverband e Italia Nostra (mentre erano assenti i rappresentanti del  comune di Bolzano).
La motivazione  è l’esposto presentato dalle Associazioni Ambiente e Salute, Dachverband für Natur- und Umweltschutz e il WWF di Bolzano,  per una riconsiderazione delle ricadute delle emissioni dell’ inceneritore, in cui si chiede alla Procura di “valutare se sia stata effettuata una corretta procedura di tutela della salute umana, animale e ambientale”.
Non l’esposto ma l’avvio ai lavori per l’inceneritore ha rappresentato il funerale di questo tavolo, al quale abbiamo voluto partecipare comunque, per rispetto delle istituzioni e perché credevamo possibile un confronto pubblico serio, se con regole serie, trasparenti e condivise.
L’esposto è  stato fatto dopo anni di dibattiti e confronti pubblici, dove molti argomenti dell’esposto erano stati presentati pubblicamente senza sortire alcuna considerazione da parte della Provincia e dei tecnici dell’Appa.
Nel novembre del 2007 15 associazioni avevano presentato un  appello per un riesame della  politica dei rifiuti che non ha mai avuto risposta.
In risposta al tavolo (nominato nel giugno 2008)  tali associazioni chiedevano un pre-tavolo che stabilisse una sospensione dei lavori dell’inceneritore e definisse le regole del confronto.
Ciò non è avvenuto e nessuna risposta ci è stata data.
Di fronte alle osservazioni  degli esperti di Amburgo non potevamo nascondere le nostre considerazioni ai cittadini, la cui tutela della salute è, e rimane, la cosa più importante.
Ci rammarichiamo della indisponibilità della Provincia al confronto, che dimostra nuovamente lo scarso coinvolgimento della cittadinanza, fatto dimostrato da tutto l’iter delle decisioni sull’inceneritore.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Il libro di Antonello Durante ci spiega il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

TUSCIA, FARNESE / la Riserva del Lamone, dove flora e fauna vivono incontaminate

La Riserva del Lamone è situata in provincia di Viterbo, nel Comune di Farnese, nel cuore della...

REPORT, RAI3, Lunedì alle 21:20. Noccioleti, fitofarmaci e aumento dei tumori

Nella zona del viterbese tra Nepi e il lago di Vico il 90 per cento del patrimonio arboreo è...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...