VITERBO (UnoNotizie.it) - Più che incoraggianti i risultati della consultazione promossa dalla RdB Parastato sul rinnovo contrattuale.

"I lavoratori di Viterbo non hanno creduto alla farsa orchestrata da Cisl e Uil - dichiara Lino ROCCHI della Federazione RdB di Viterbo - inequivocabilmente all’INPS, INAIL, INPDAP ed ACI hanno bocciato sonoramente l’accordo raggiunto in meno di 3 ore prima della pausa natalizia.

Negli enti le punte maggiori di partecipazione al voto si sono avute all’INAIL ed all’ACI con oltre lo 80% di partecipazione ed il 90% di NO al Contratto.

Vicino al 60% la partecipazione all’INPDAP ed all’INPS, (95% di NO), con un curioso “via-vai” in quest’ultimo Ente, dove mentre era in corso la consultazione della RdB ed il referendum della CGIL, esponenti della CISL si aggiravano insistentemente nei pressi, dando l’impressione di voler scoraggiare la partecipazione al voto.

La crisi globale, non può essere usata come giustificazione da Cisl e Uil, per firmare un contratto che non solo fa perdere ancora di più potere d’acquisto, ma destruttura completamente i diritti conquistati dai lavoratori con anni di dure lotte.

33 Euro Lordi mensili in tre anni, compreso l’aumento della quota variabile del salario accessorio che diventa “discrezionale”, triennalizzazione dei contratti, mancato recupero dei tagli all’incentivo, Calcolo dell’inflazione solo sul tabellare e decurtata dei costi del “petrolio”, inventandosi un nuovo parametro l’IPCA (Indicatore dei prezzi al consumo armonizzato in ambito europeo, decurtato dei costi energetici). A quando l’Indice ISG?, (indicatore di sfiga globale?).

La proposta di portare a 65 anni l’età pensionabile per le Donne, le leggi ammazza precari, la pressione fiscale sui salari, lo scippo del TFR, i “grandi manager” che continuano a percepire stipendi da favola mentre la gente comune non arriva alla terza settimana del mese, gli ulteriori sgravi fiscali e contributivi alle imprese, hanno ormai snervato i lavoratori dipendenti, conclude ROCCHI, non possono chiederci di rilanciare i consumi con salari indecenti, il mondo del lavoro non è disposto ad accettare oltre, questo è il messaggio che oggi i lavoratori del Parastato hanno dato a Brunetta, a Sacconi ed a cisl e uil."                                      

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...