BRINDISI (UnoNotizie.it) - Si è tenuta stamani, presso il Ministero dell’Ambiente, la conferenza dei servizi relativa alla  vicenda relativa all’ordinanza sindacale con cui si vieta la coltivazione ed il raccolto nei terreni vicini al nastro trasportatore della centrale Enel di Cerano.

Nel corso di tale conferenza, alla quale – per il Comune di Brindisi – erano presenti il sindaco Domenico Mennitti ed il dirigente dell’Assessorato all’Ecologia Francesco Di Leverano, è stato approvato il documento redatto dall’Arpa Puglia e dall’Università di Lecce che dà efficacia al protocollo in base al quale gli agricoltori danneggiati in questi  anni dal blocco dell’attività stabilito dall’ordinanza del Sindaco potranno mettere a dimora solo coltivazioni no food (alberi ad alto fusto n.d.r.) su un’estensione di diverse centinaia di ettari, individuati lungo il nastro trasportatore e la cintura della centrale.

 

Agli agricoltori, dunque, è ancora vietato coltivare  prodotti destinati al consumo alimentare.

 

Quello approvato in data odierna è uno stralcio di un’analisi di rischio più generale che l’Arpa e l’Università di Lecce consegneranno tra una quindicina di giorni. Va da sé che l’ordinanza sindacale del luglio 2007 non perde efficacia, poichè nonostante gli interessi in gioco, si autorizza solo la coltivazione di prodotti no food e cioè non destinati al consumo alimentare, visto il gravissimo inquinamento del carbone che oltre a causare serissimi danni all'economia agricola ne causa ben più gravi alla salute.

 

E qualche politicante ancora parla di carbone pulito.

 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...