VITERBO - (UNONOTIZIE.IT )

Come si suol dire: rimango basito!
Le esternazioni (o, per meglio dire, le reazioni isteriche) del sindaco di Tarquinia sulla vicenda Rom mi suscitano una amara sorpresa. Vedere un amministratore proveniente da una cultura politica di sinistra assumere atteggiamenti così tanto viscerali, così poco istituzionali (fino a minacciare manifestazioni sotto casa del Ministro degli Interni!) mi lascia veramente esterrefatto.
Mi preoccupa che il presidente della Provincia e uno dei deputati viterbesi del Pd solletichino analoghe pulsioni. Presenze istituzionali e interrogazioni parlamentari si iscrivono purtroppo, a mio parere, in quella lettura di questi fenomeni sociali riassunta nella espressione usata a proposito dalla senatrice della destra viterbese: “contaminazione”.
E’ una curiosa coincidenza che in questi giorni l’accordo Berlusconi-Sarkozy, il quale dovrebbe portare alla realizzazione di quattro centrali nucleari in Italia, paventi il rischio che il nostro territorio, a partire dalla Maremma, venga contaminato piuttosto con produzioni di energia nucleare.
La sola produzione di energia nucleare sviluppa infatti agenti di contaminazione radioattiva di livello potenzialmente pericoloso per la salute. Non serve un incidente per rendere pericolosa una centrale atomica, basta il suo normale funzionamento. Ma questa contaminazione è benedetta, porta soldi e lavoro, come quella del carbone proveniente da Torrevaldaliga Nord.
Io penso che sindaci, presidenti parlamentari, tanto più se schierati in un certo campo politico-culturale, non abbiano il compito di accarezzare la pancia profonda dell’elettorato, ma abbiano piuttosto il compito di creare orientamenti, di proporre risposte realistiche, praticabili, ma solidali.
Nel contempo credo che essi debbano piuttosto preoccuparsi con urgenza di difendere un territorio, già gravato da pesanti servitù energetiche, da pericoli ancora più grandi, che potrebbero stravolgerne definitivamente le vocazioni ambientali, economiche e sociali.

 

Enrico Mezzetti
La Sinistra, l’Arcobaleno

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Un libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...