VITERBO (UNONOTIZIE.IT)

Il futuro è puntare sulla ricerca in fonti alternative e risparmio energetico

Con la firma di un protocollo si cancella la volontà degli italiani che, tramite referendum, si sono espressi in modo negativo sul nucleare, ritenuto una forma di produzione energeticatra le più pericolose e dannose per la popolazione.

In una Italia che non riesce a gestire i rifiuti napoletani (o milanesi) , immaginiamo che fine potranno fare le nuove scorie nucleari.   Il protocollo firmato dal premier Berlusconi e dal Presidente Francese Sarkozy rappresenta, oltretutto, una scelta fuori tempo che fa regredire il nostro paese. Oggi, grazie alla mancata evoluzione tecnologica delle centrali nucleari e all’aumento dei costi, sia del combustibile che di gestione generale del processo, è veramente incredibile contrabbandare questo accordo come un successo. La realtà è che dobbiamo puntare sulla ricerca e non su tecnologie in possesso di altri paesi che ce le svendono, intenzionati loro stessi a cambiarle. Tra l’altro le due centrali di terza generazione (EPR) in costruzione hanno moltissimi problemi e costi molto superiori alle previsioni. Insomma è come se dopo aver inventato la locomotiva a vapore si continuassero a produrre carrozze a cavalli.
 
A causa di questa politica miope il governo sta per licenziare centinaia di precari Enea e mettere in mobilità altrettanti lavoratori a tempo indeterminato, tutti ricercatori e tecnici di alto valore, perché operano per lo sviluppo di nuove tecnologie e sulle fonti energetiche alternative. RdB si opporrà a questa scelta che svende le competenze scientifiche per inseguire un progetto che è roba dell’altro secolo e che potrebbe penalizzare pesantemente il nostro territorio.

RdB CUB Federazione Prov.le Viterbo  

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Un libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...