“Sono estremamente soddisfatto degli esiti della giornata dedicata alla raccolta dei rifiuti ingombranti, che abbiamo organizzato al Poggino con il CEV”: questa la dichiarazione dell'assessore all'ambiente Giovanni Arena in merito all'iniziativa che si è tenuta ieri dalle 8,30 alle 18 , della quale sono stati protagonisti gli operatori del Poggino , ma anche tanti cittadini provenienti da diversi quartieri di Viterbo, che hanno portato nella zona di raccolta  mobili, elettrodomestici, vecchi infissi che riempivano le loro cantine.

“Nel corso della giornata”, ha spiegato Arena, “ sono stati riempiti 4 cassoni da trenta metri cubi l'uno, senza contare che qualche cittadino  venuto a portare i suoi rifiuti ingombranti, è ripartito con materiale che altri avevano gettato, a lui utile: quello del riuso è  uno dei principi su cui contiamo di più.  Al termine della raccolta , nei cassoni c'erano imballaggi in cartone, tubature in plastica, materiali ferrosi, apparecchi elettrici ed elettrodomestici ( oltre 20 frigoriferi), scaffalature in ferro, infissi in alluminio e vetro, pallet, sedie e materassi, reti e meccanismi per i cancelli automatici, biciclette e pentole, computer e stampanti, teloni in PVC e addirittura un manichino. Una operazione imponente, alla quale si è affiancata per tutto il giorno l'attività, da parte dei responsabili del CEV, inerente l'informazione sulla raccolta degli ingombranti e sulla raccolta differenziata dei rifiuti. “

“Il fatto più importante”, ha concluso l'assessore Arena, “è stata la risposta della gente, un segnale significativo che dimostra come, anche attraverso gli anni di campagne di sensibilizzazione che abbiamo organizzato , il tema dei rifiuti sia sempre più sentito. Il principio del reciproco aiuto , in questo caso tra comune e cittadini,  può davvero fare la differenza. Proprio per continuare questo percorso, il prossimo 26 luglio saremo a San Martino al Cimino per una nuova giornata di raccolta dei rifiuti ingombranti. Stabiliremo poi una data per Bagnaia e a metà settembre ripeteremo l'iniziativa a Viterbo, in Valle Faul..Infine, ci stiamo preparando al consueto appuntamento della campagna di sensibilizzazione nelle scuole per l'anno 2008-2009”.

 

 

  LE INFORMAZIONI UTILI: RACCOLTA RIFIUTI INGOMBRANTI E ECOCENTRO

Il servizio di raccolta stradale dei rifiuti ingombranti è erogato dal CEV al cittadino previa prenotazione telefonica.Il servizio è totalmente gratuito e i rifiuti ingombranti devono essere depositati la sera precedente (e non prima) al livello stradale nelle immediate vicinanze del cassonetto secondo il calendario fornito dall’operatore telefonico. La modalità di raccolta gratuita stradale dei rifiuti ingombranti consente al cittadino di conferire anche i RAEE, che al momento non è possibile accettare nei Centri di Raccolta o Ecocentri.

Il Servizio di Raccolta Gratuita dei rifiuti Ingombranti si attiva chiamando al numero 0761 3038 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle 17.00.      

Al momento della prenotazione telefonica l'utente deve comunicare una lista dei rifiuti di cui intende disfarsi al fine di consentire un'ottimale organizzazione del ritiro.

Qualora non fosse possibile seguire la suddetta procedura (come nel caso in cui gli elettrodomestici non venissero ritirati dal rivenditore), i rifiuti ingombranti potranno essere portati direttamente dai cittadini con propri mezzi presso l’EcoCentro di Viterbo (ex inceneritore in Loc. Poggino – Viterbo) tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 11.30 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00, escluso festivi.

Non è previsto che l'operatore ritiri i rifiuti ingombranti all'interno dell'abitazione dell'utente o all'interno di cantine o depositi.  

Presto entreranno in funzione due nuovi Ecocentri in loc. Volpara e loc. Grotte S.Stefano che si andranno a sommare a quello già in funzione e che saranno presto a disposizione dei cittadini del Comune di Viterbo.

Cosa portare all'ecocentro?

m  carta e imballaggi di cartone: scatole e scatoloni (ripiegati per ridurne il volume), cartoncino da confezione, carta bianca uso ufficio, tabulati, ecc.

m  vetro: bottiglie e contenitori, damigiane, lastre in vetro (escluso retinato e poliaccoppiato)

m  legno: pallets, tavoli, mobili o parti di mobili, scarti di legno, ecc

m  contenitori metallici: barattolame in acciaio e alluminio

m  ingombranti metallici: scaffalature, reti letto, lavatrici, stufe, termosifoni, ferri da stiro

m  ingombranti misti: materassi, divani

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...