POTENZA (UNONOTIZIE.IT)

Tra le ultime notizie dalla Basilicata la OLA, Organizzazione Lucana Ambientalista, coordinamento apartitico di associazioni e comitati dei cittadini chiede all’Ente Parco del Pollino di non procedere al rilascio di eventuale “parere postumo” richiesto dalla Regione Basilicata sulla Valutazione d’Incidenza per la centrale del Mercure.

Nell’ipotesi che il parco abbia invece rilasciato tale “parere postumo”, si chiede al Presidente Domenico Pappaterra di procedere senza indugi al suo ritiro in sede di “autotutela”.

La centrale del Mercure ricade infatti attualmente all’interno del perimetro del parco nazionale del Pollino ed all’interno della Zona di Protezione Speciale Pollino - Orsomarso.

La OLA diffida in proposito il presidente della Comunità del Parco, Sandro Berardone, a perseguire qualsiasi tentativo di escludere dal perimetro del parco e dalla ZPS il territorio ove ricade la centrale ENEL del Mercure.

Infatti il giorno 9 aprile prossimo il presidente Berardone ha convocato una seduta della la Comunità del parco per approvare di gran carriera, nell’ambito dell’iter del Piano del parco, una nuova zonazione che prevede di trasformare la “zona 2” in cui ricade attualmente la centrale, in “zona contigua” esterna dunque al parco.

Non vorremmo che, con un colpo di mano” venisse definitivamente eliminato alla radice il problema della centrale del Mercure, dando il via libera all’esercizio dell’impianto, ammettendo così la grave colpa degli organi del parco nazionale, e favorendo gli interessi dell’ENEL che non possono prevalere su quelli prioritari della tutela e salvaguardia dell’ambiente e dell’area protetta nazionale. 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Il libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...