In una dichiarazione dell'assessore comunale di Viterbo Contardo, apparsa oggi su un organo informativo, si ammette che l'opera è incompatibile con il Piano territoriale paesaggistico regionale del Lazio.

Otto altre incompatibilità:
Si evidenzia infatti una volta di più, e definitivamente, che il devastante mega-aeroporto per voli low cost del turismo "mordi e fuggi" per Roma a Viterbo non può e non deve essere realizzato.

E del resto tutte le persone ragionevoli e informate sapevano già che il devastante mega-aeroporto è incompatibile altresì con tante altre cose della massima importanza.

I. E' incompatibile con la salute e la sicurezza dei cittadini: poiché il devastante mega-aeroporto provocherebbe un inquinamento chimico ed acustico la cui nocività colpirebbe la popolazione viterbese con effetti assai gravi.

II. E' incompatibile con la preziosa e peculiare risorsa viterbese dell'area termale del Bulicame, fondamentale bene naturalistico, storico-culturale, terapeutico e sociale, economico e simbolico: poiché il devastante mega-aeroporto si collocherebbe proprio nel cuore dell'area termale del Bulicame e la sconvolgerebbe, inquinerebbe, massacrerebbe irreversibilmente.

III. E' incompatibile con la tutela e la valorizzazione di ulteriori rilevantissimi beni locali: beni economici come le attività produttive agricole - e di pregiata agricoltura biologica - che si trovano proprio nell'area più investita dalla devastante opera; beni scientifici come l'Orto botanico dell'Università che si trova anch'esso nell'area più colpita; ed altri beni archeologici e naturalistici, beni economici e sociali: per non dire del deprezzamento di immobili ed esercizi collocati nelle zone rurali e nei quartieri della città (il mega-aeroporto è nelle immediate vicinanze del centro abitato) che subirebbero il disastroso impatto particolarmente dell'inquinamento atmosferico e di quello acustico.

IV. E' incompatibile tanto con la rete infrastrutturale quanto con l'ecosistema locale che non potrebbe in alcun modo sostenere il carico aggiuntivo - anch'esso altrettanto altamente inquinante - dei mezzi di collegamento terrestre all'attività del devastante mega-aeroporto necessariamente connessi (essendo previsto il mega-aeroporto al servizio del turismo "mordi e fuggi" per Roma, e non essendoci attualmente collegamenti ferroviari adeguati tra le due città).

V. E' incompatibile con lo sviluppo del territorio, che deve fondarsi sulla difesa e valorizzazione delle risorse locali: come i beni ambientali e culturali, l'agricoltura di qualità, il termalismo, l'alta formazione e ricerca scientifica, le strutture legate a un turismo intelligente e non distruttivo.

VI. E' incompatibile con la necessità di ridurre il trasporto aereo per ridurre il surriscaldamento globale del clima.

VII. E' incompatibile con il dovere di non sperperare ingenti risorse finanziarie pubbliche per un'opera nociva e distruttiva, quando invece occorre investire per potenziare le ferrovie che nel viterbese richiedono di essere energicamente migliorate (occorre riaprire la linea ferroviaria Civitavecchia-Capranica-Orte; occorre potenziare la Viterbo-Orte, occorre fortemente potenziare la Viterbo-Capranica-Roma), per sviluppare il termalismo, per sostenere l'economia locale ecocompatibile e con tecnologie appropriate.

VIII. infine, il devastante mega-aeroporto è incompatibile con quanto esplicitamente disposto dalla vigente legislazione italiana ed europea in materia di Valutazione d'impatto ambientale, Valutazione ambientale strategica e Valutazione d'impatto sulla salute, così come in materia di protezione dei beni naturalistici, terapeutici, archeologici e storico-culturali, come in materia di protezione dei beni economici e scientifici, e dei diritti soggettivi e dei legittimi interessi della comunità locale e dei singoli cittadini che verrebbero palesemente lesi dalla realizzazione dell'opera.

Antonella Litta
Comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo

www.coipiediperterra.org 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

San Pellegrino in Fiore, eventi a Viterbo Sotterranea

San Pellegrino in Fiore, domenica a Viterbo SotterraneaDomenica in programma visite guidate alla...

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

VITERBO: A PIEDI DAL QUARTIERE RESPOGLIO ALLA QUERCIA ATTRAVERSANDO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

Domenica 3 dicembre gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

Tuscia, a Viterbo prende forma la prima Comunità Energetica locale

È stata costituita a Viterbo, su iniziativa di un gruppo di cittadini, la Comunità Energetica...