ANCONA (UnoNotizie.it)

La Rete delle regioni europee 'Ogm - free' di cui fa parte la Regione Marche, nella riunione dei giorni scorsi a Bruxelles, ha lanciato un appello, a favore di una 'coesistenza sostenibile' nell'Ue fra le colture tradizionali o biologiche e quelle geneticamente modificate. Una coesistenza che non può basarsi solo sulle scelte delle aziende ma, è stato spiegato, deve essere governata da decisioni adottate da ciascuna Regione su cosa coltivare nel proprio territorio.

Dall’incontro di Bruxelles è emerso che i costi economici e sociali di una coesistenza articolata a livello aziendale sono esagerati. Tuttavia la coesistenza basata sulle scelte individuali di ciascuna azienda è stata teorizzata dalla Commissione europea come l'unico sistema che rispetterebbe la libertà economica degli imprenditori agricoli. Inoltre Bruxelles non ha voluto armonizzare, a livello comunitario, le diverse norme nazionali sulla coesistenza che gli Stati membri stanno adottando.

Nel corso del workshop, al quale sono intervenuti esperti europei di alto livello, sono stati messi a confronto i casi di quattro Regioni italiane - Marche, Toscana, Piemonte, Abruzzo - con quelli di altre regioni europee. Ciascuna regione ha presentato un primo rapporto sulle condizioni necessarie per mettere in atto la coesistenza nel proprio territorio, e ne è scaturito un quadro di forte preoccupazione.

Le Marche hanno illustrato il progetto Life, co-finanziato dalla Commissione europea, basato sulla simulazione della contaminazione del mais, che sottolinea come i veri punti critici risiedano, più che nella produzione, nelle fasi del trasporto e dello stoccaggio dei prodotti.

Il 18 e 19 giugno prossimi ad Urbino ci sarà la settima conferenza della rete delle regioni europee 'Ogm - free', a cui prenderà parte il vicepresidente e assessore all’agricoltura Paolo Petrini.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? / ultimo articolo su Tarquinia Città dell'On. Luigi Daga. Scrive anche di mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

PALAZZO E VILLA FARNESE DI CAPRAROLA, COSA VEDERE, VISITE GUIDATE

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Un taxi carico d'amore incontra la Viterbo Sotterranea

Viterbo, piazza della Morte è silenziosa e fin troppo tranquilla; poche persone passeggiano a...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...