CAGLIARI (UnoNotizie.it)

“Il consiglio provinciale di Cagliari, anche in rappresentanza dei 71 Comuni del territorio provinciale, esprime la solidarietà a tutti i lavoratori della Saras, ai lavoratori della Co.me.sa e delle imprese d'appalto per la gravissima perdita che ha colpito il mondo del lavoro, affidando al presidente della Provincia tutte le iniziative di tutela, comprese quelle legali, non esclusa la costituzione di parte civile,  a garanzia della rappresentanza istituzionale e delle famiglie colpite da questa grossa tragedia, in caso di accertata responsabilità”.

E' quanto si legge nell'ordine del giorno illustrato dal presidente del consiglio provinciale, Roberto Pili, e approvato all'unanimità durante l'ultima seduta consiliare, che doveva essere dedicata esclusivamente al bilancio di previsione 2009 ma, come stabilito in una conferenza dei capigruppo convocata prima che iniziassero i lavori,  l'assemblea si è aperta osservando un minuto di silenzio per ricordare la tragedia di Sarroch che ha provocato la morte di tre operai di Villa San Pietro e con l'approvazione del documento in cui si ribadisce anche “il profondo cordoglio alle famiglie dei lavoratori”. Nell'ordine del giorno si assume l'impegno “di promuovere campagne di sensibilizzazione in materia di tutela dell'ambiente e della sicurezza sul lavoro, interessando contestualmente tutte le strutture produttive, le scuole e le le istituzioni locali, affinché possa essere rimosso o comunque ridotto l'alto tasso di mortalità sul luogo di lavoro”.

“Come amministrazione provinciale – ha detto il presidente della Provincia Graziano Milia nel suo intervento -  in questi anni abbiamo più volte avanzato dei dubbi e  una preoccupazione di carattere generale perché spesso la società e la politica, quando hanno a che fare con le grandi imprese, hanno un atteggiamento di subalternità e debolezza.  Chiediamo innanzitutto – ha proseguito Milia – che il governo non diminuisca le tutele e le norme di salvaguardia dei lavoratori, ma anzi le aumenti”.  Secondo il presidente della Provincia bisogna, a questo proposito, intraprendere una battaglia che non ha  colore politico e che, come spesso accade, deve partire dai territori
“Noi che abbiamo il dovere di tutelare l'interesse dei cittadini – ha concluso Milia – non possiamo accettare questa situazione”.

 

- ultime notizie sardegna UnoNotizie.it -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE? /ultimo articolo su TarquiniaCittà di Luigi Daga. La mafia anche a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Tesori di Etruria: scopriamo il Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

PALAZZO E VILLA FARNESE A CAPRAROLA, COSA VEDERE, VISITE GUIDATE ED INFO

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Un taxi carico d'amore incontra la Viterbo Sotterranea

Viterbo, piazza della Morte è silenziosa e fin troppo tranquilla; poche persone passeggiano a...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...