PERU' (UnoNotizie.it)

Avvocati e attivisti per i diritti umani accusano il governo del Peru' di occultare le prove e i corpi delle vittime, dopo i violenti scontri che hanno causato la morte di oltre 50 persone nell'Amazzonia peruviana. Polizia ed esercito sono intervenuti venerdì scorso contro le comunità indigene che protestavano per impedire la cessione delle loro foreste ancestrali alle compagnie petrolifere.

Una lettera inviata da una cinquantina di associazioni (tra cui Friends of the Earth, Greenpeace, Global Witness, Rainforest Action Network, Salva le ForesteSierra Club, Terra!) al Governo del Peru' e all'Associazione Interetnica per lo Sviluppo dell'Amazzonia Peruviana (AIDESEP) si richiede l'avvio del dialogo allo scopo di evitare un'ulteriore escalation: "chiediamo alla comunità internazionale di inviare al Peru' un chiaro messaggio: la repressione militare non e' una forma accettabile di risoluzione dei conflitti - dichiarano le associazioni - Il tragico svolgersi degli incidenti ben illustra come ignorare i diritti dei popoli indigeni e una significativa partecipazione nei processi che incidono sulle loro terre e sul loro tenore di vita, possa portare a gravi conflitti sociali ed a politiche fallimentari".
http://www.salvaleforeste.it/documentazione/sc_condems_peru_massacre_8june09en-it.pdf

Dal Peru', gli avvocati e gli attivisti per i diritti umani fanno sapere che centinaia di persone sembrano risultare scomparse, e gira la voce che il governo abbia nascosto i corpi di numerose vittime. Il governo ha vietato l'accesso alla zona degli scontri ed è impossibile avviare indagini indipendenti. "I corpi possono essere nascosti, ma prima o poi la verita' verrà alla luce, e il governo ne dovrà rispondere" ha dichiarato a Bbc News Ernesto de la Jara, dell'Istituto per la Difesa Legale, l'associazione di avvocati che richiede l'avvio di un'inchiesta indipendente. Il governo resinge le accuse e ribatte che la polizia è stata la vera vittima delle violenze. Intanto il Nicaragua ha fatto sapere di avere assicurato asilo politico al leader indigeno Alberto Pizango, rifugiatosi nell'ambasciata nicaraguese a Lima, e ricercato dalla polizia peruviana per cospirazione e ribellione.

- Uno Notizie Perù -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

TUSCIA, FARNESE / la Riserva del Lamone, dove flora e fauna vivono incontaminate

La Riserva del Lamone è situata in provincia di Viterbo, nel Comune di Farnese, nel cuore della...

REPORT, RAI3, Lunedì alle 21:20. Noccioleti, fitofarmaci e aumento dei tumori

Nella zona del viterbese tra Nepi e il lago di Vico il 90 per cento del patrimonio arboreo è...

Il libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...