CERVIA-RIMINI ( UnoNotizie.it )

Ricordate il telefilm degli anni '90 "Flipper" dove in protagonista era un delfino che contribuiva a difendere la riserva naturale nella quale viveva?
Qualcosa del genere si sta rivivendo dal vivo in questi giorni sulle coste romagnole.
Infatti un delfino che è stato battezzato "Andrea" da qualche mese si spinge puntualmente fino a riva cercando il contatto con l'uomo.

Spesso Andrea si spinge fin sotto le imbarcazioni ormeggiate e resta lì ad aspettare che gli occupanti delle barche si gettino in acqua per fare il bagno.
A quel punto li segue, si avvicina e li invita a giocare, restando nei pressi dell'imbarcazione fin tanto che gli occasionali compagni di gioco non si allontanano.
Spesso Andrea fa compagnia anche ai subacquei nelle loro immersioni, come è successo al largo delle spiagge di Cervia.

Insomma sembra davvero la trama di un telefilm.
Ora, però, il timore è che il delfino si abitui fin troppo alla presenza umana, rischiando di morire anche a causa di un'eventuale elica o di uomini non sempre buoni.
Per questo è stato diramato unb codice comportamentale da seguire da coloro che avranno modo di imbattersi con Andrea.

Le Regole:

-In generale è bene non provare ad avvicinarsi troppo , toccare o nuotare col delfino, questo comporta grandi rischi sia per lui che per le persone.

-In nessun caso dare del cibo al delfino, è bene che mantenga la sua autonomia.

-Non gettare oggetti al delfino, più si abitua a giocare con elementi artificiali più diverrà dipendente dall'uomo.

-Non dirigere l'imbarcazione verso il delfino. Se il delfino si muove, mantenere una direzione parallela e stabile a bassa velocità.

-Mantenere le distanze, idealmente 100 metri, 200 se ci sono altre imbarcazioni.

-Se il delfino si avvicina alla barca non passare più di 15 minuti con lui.

-Se un'altra barca si trova col delfino al vostro arrivo, non avvicinarsi, non provare a richiamare l'attenzione del delfino, spegnere il motore e osservare a distanza.

-Se il delfino mostra di essere in fase di riposo o di alimentazione, non avvicinarsi, o meglio ancora allontanarsi.

Riposo e alimentazione sono due comportamenti cruciali che non devono essere in alcun modo disturbati o modificati.

-Molti delfini solitari mostrano interesse per le eliche. Se il delfino tente ad avvicinarsi troppo all'elica, e se questo è sicuro per voi, spegnere il motore.

-Se Il delfino dovesse seguire la vostra imbarcazione fino in porto o comunque in acque che ritiene non sicure, allertate la Capitaneria di Porto della sua presenza.

VIDEO:

- Uno Notizie Rimini -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

TUSCIA, FARNESE / la Riserva del Lamone, dove flora e fauna vivono incontaminate

La Riserva del Lamone è situata in provincia di Viterbo, nel Comune di Farnese, nel cuore della...

REPORT, RAI3, Lunedì alle 21:20. Noccioleti, fitofarmaci e aumento dei tumori

Nella zona del viterbese tra Nepi e il lago di Vico il 90 per cento del patrimonio arboreo è...

Il libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...