TARQUINIA - VITERBO (UnoNotizie.it)

Due giorni con “Il teatro dialettale di Tarquinia”, al Chiostro San Marco ieri ed oggi9 agosto di scena alle 21.30 “Quattro chiacchiere in famiglia” una commedia in due atti di Lucio Dario e Carla Siliquini, l'incasso sarà devoluto in beneficenza.
Ma di che cosa si parlerà in famiglia? Tra sogno e realtà, la scena sarà  animata da una famiglia che durante il pasto serale condivide chiacchiere e riflessioni ,perché si sa che il momento conviviale è sempre occasione per lo scambio di opinioni, di pareri spesso contrastanti. Oggetto delle discussioni è proprio la centrale a carbone di Civitavecchia.

Tra serio e faceto l'argomento è così affrontato proprio come probabilmente lo affronterebbe una qualsiasi famiglia della cittadina. Ma l'ironia e spesso la leggerezza con cui si può affrontare un argomento a tavola, con l'intervento del nonno che avrebbe voluto aver un po' di carbone ai suoi tempi per scaldarsi, ecco che incombe il racconto di un sogno, un sogno funesto quello fatto da Teresa, dove appaiono donne vestite di nero che celebrano il funerale del territorio, quasi prefiche, o ancestrali profetesse preannunciano, senza spesso essere credute, quasi novelle Cassandre, che è arrivato il momento di piangere. Imponente si erge però una grossa ciminiera arrogante che con sarcasmo sbandiera il suo potere ridendo dell’ingenuità altrui. che invita a non credere ai sogni nefasti. Ma la commedia ha anche dei momenti di ilarità, quando per esempio viene tirato in causa lo scienziato tedesco che ha scoperto una modalità davvero peculiare di produrre energia.

L'amore poi per Tarquinia trasuda dalla canzone cantata con sentito trasporto da Massimo Bernabei “Paese mio che stai sulla collina”, per poi passare al momento della riflessione: la Ragione (personificata) irrompe sulla scena a redarguire la coscienza che si è addormentata e la invita a svegliarsi e a svegliare tutte le altre coscienze, rimaste per troppo tempo a sonnecchiare.
La commedia vuole offrire un messaggio ottimistico, il futuro è nelle nostre mani e come dice il ritornello della canzone finale “e allora tu vieni a lottar con noi, contro tutte le balle che senti intorno a te...”.

Interpreti:
Lucio Dario, Carla Siliquini, Massimo Bernabei, Valter Rosatini, Rossella Perroni, Paolo Proli, Giovanni Felci, Daniela Savoretti, Silvia Boschi, Lucia Dario, Eleonora Bernabei. Canzone finale Pierino Pennesi con musica di Luca Purchiaroni, scenografia: Carla Milizia. Tecnico delle luci Promo Service Tarquinia.  

- Uno Notizie Tarquinia -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...