ROMA ( UnoNotizie.it )

Il Canada (a differenza dell’ Italia) aveva formato il proprio  Piano Energetico Ventennale, il quale, valutati costi e benefici, era così strutturato:

1.      6.300 MW di Risparmio Energetico

2.      5.700 MW di produzione da Fonti Rinnovabili (Solare, Biomassa, Eolico ed  Idroelettrico), quasi un raddoppio

3.       14.000 MW di produzione da Centrali  Nucleari

Sconvolgente sorpresa: bandita la gara per costruire le centrali  nucleari, prorogata la stessa di alcuni mesi perché le offerte non arrivavano, finalmente sono arrivate le tanto sospirate offerte, ma molto, molto  più costose di quanto previste.
In particolare la francese AREVA-NP ha offerto  fiammanti  centrali EPR da 1600 MW (European Pressurized Reactor,  di terza generazione)  con costi addirittura tre volte il costo di precedenti  contratti (4.587 euro/kW, contro 1.600 euro/kW).

Alla fine il Governo Canadese ha dovuto sospendere il tutto per scongiurare un macroscopico danno economico.

Ha deciso così di mandare in soffitta il progetto nucleare e di ampliare invece quello sull’energia rinnovabile.

Per la cronaca, quattro  centrali nucleari sul Territorio Italiano, esattamente del tipo EPR, sono alla base dell’ accordo tra ENEL e la francese EDF ,  firmato da Sarkozy e da Berlusconi.

Conclusione: le pericolosissime Centrali Nucleari sono anche antieconomiche ……. come la mettiamo ora ?


- Uno Notizie - 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

FRANCIA TURISMO SOSTENIBILE NEL SEGNO DELL’ACQUA

E’ stata presentata a Roma, all’Ambasciata di Francia, alla presenza dell’Ambasciatore...

Il libro di Antonello Durante ci spiega il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

TUSCIA, FARNESE / la Riserva del Lamone, dove flora e fauna vivono incontaminate

La Riserva del Lamone è situata in provincia di Viterbo, nel Comune di Farnese, nel cuore della...

REPORT, RAI3, Lunedì alle 21:20. Noccioleti, fitofarmaci e aumento dei tumori

Nella zona del viterbese tra Nepi e il lago di Vico il 90 per cento del patrimonio arboreo è...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...