POLICORO - MATERA ( UnoNotizie.it )

Nello scorso mese di Luglio su proposta del Dipartimento Ambiente, Territorio e Politiche della Sostenibilita, la Giunta Regionale della Basilicata ha approvato due deliberazioni  (la n.1397 e la 1398 del 28 luglio 2009) che approvano la variazione e l’integrazione al programma della società Gas Plus Italiana SpA con sede a Parma ed autorizza alla stessa società la perforazione di un nuovo pozzo esplorativo denominato “Masseria Morano 1 DIR”, nel territorio comunale di Policoro MT).

Questa decisione è l’ennesima di una lunga serie che riguarda la costa ed il mar Ionio presi letteralmente d’assalto dalle trivelle. La Ola, Organizzazione Lucana Ambientalista, coordinamento apartitico di associazioni e comitati dei cittadini, nel deplorare l’atteggiamento dell’assessore regionale all’ambiente, Vincenzo Santochirico che non meno di una settimana fa, in perfetto burocratese e politichese prendeva a parole le distanze da proprie responsabilità per le trivellazioni sulla costa ionica, denuncia come per il nuovo pozzo autorizzato dalla Regione anche a seguito di un procedimento favorevole VIA (Valutazione di Impatto Ambientale), non si sia tenuto in nessun conto che esso si trova vicino ad abitazioni civili ed è situato su terreni coltivati che utilizzano metodi di agricoltura biologica.

Inoltre nell’area numerosi sono i pozzi d’acqua utilizzati per l’agricoltura e per scopi civili che potrebbero subire eventuali contaminazioni dall’attività di ricerca ed estrazione di idrocarburi. La Ola è costretta nuovamente a denunciare il silenzio istituzionale mentre i cittadini e gli agricoltori di Policoro e della costa ionica vengono tenuti all’oscuro di quanto sta per essere realizzato con le conseguenti implicazioni sull’ambiente e la salute derivanti dalla ricerca ed estrazione di idrocarburi.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...