La brutta storia di cui si è reso protagonista l’ assessorato Agricoltura, Caccia e Pesca della Provincia di Viterbo, avallando l’immotivata fucilazione dei Caprioli nell’Acquesano, si sta rivelando sempre più un vero e proprio colpo di mano dei selecontrollori, appoggiati dalla URCA, riconosciuta associazione ambientalista.

Di tale associazione non si ricordano a memoria d’ uomo interventi o battaglie o prese di posizione che possano definirsi “ambientaliste”, a meno che non si definiscano tali gli “studi” per l’abbattimento di animali cacciabili al solo scopo ludico dei cacciatori.

L’ intervento di controllo dei caprioli non è motivato dal sovranumero, non da danni alle coltivazioni. In maniera molto brutale, non avendo “pezze di appoggio” per giustificare la nefandezza che si sta compiendo, ci è stato riferito che si tratta di “caccia”, pura e semplice “caccia”. E la chiamano selecontrollo!

I toni trionfalistici dei cacciatori sono a dir poco immotivati.

A seguito dell’ intervento delle associazioni ambientaliste viterbesi, dell’INFS, che ha tagliato del 50% i capi abbattibili e stralciato in toto un intero distretto interessato agli abbattimenti, dell’ assessorato all’ Ambiente della Regione Lazio che ne ha vietato gli abbattimenti nelle zone SIC e ZPS in mancanza di una valutazione di incidenza, lo sciagurato piano è stato drasticamente ridimensionato.

Questa è la prova che URCA & C. stavano agendo sottotraccia e con molto pressappochismo ma che se nessuno si fosse mosso, avrebbero ottenuto l’ intero bottino.

La LIPU si rivolge al Presidente della Provincia di Viterbo affinché prenda posizione nei confronti di questa brutta storia e faccia interrompere immediatamente la caccia di selezione al Capriolo, non fosse altro per la procedura approssimativa di cui si sono resi protagonisti gli autori del piano.

  

                                 Il delegato della Sezione LIPU di Viterbo

                                                                              Enzo Calevi.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...