Con il mese di ottobre tornano nella Tuscia le Feste della Castagna, con un ricco programma di eventi organizzati dai Comuni di Canepina (2-31 ottobre), Carbognano (17-25 ottobre), Latera (17-25 ottobre), Soriano nel Cimino (1-18 ottobre) e Vallerano (10 ottobre – 1° novembre).

La Camera di Commercio di Viterbo e la Provincia di Viterbo per il sesto anno consecutivo sono impegnate direttamente nella promozione unitaria di questa manifestazione che propone un originale itinerario del gusto che collega città, sapori, arte e folclore. In programma oltre 130 appuntamenti tra stand enogastronomici, eventi folcloristici, musica e teatro, visite guidate ai palazzi storici, cene nelle taverne e caldarroste in piazza per tutti.

 

“Le feste della Tuscia organizzate da Comuni e Pro loco – dichiara Ferindo Palombella, presidente della Camera di Commercio di Viterbo – costituiscono ormai una delle ricchezze di questo territorio in grado di attirare decine di migliaia di visitatori. In particolare le Feste della Castagna, rappresentano la piacevole occasione per trascorre una domenica o un fine settimana nei borghi medievali tra degustazioni di prodotti tipici, rivisitazioni storiche e passeggiate nei castagneti. Tutto ciò, oltre a preservare dal punto di vista culturale antiche tradizioni, porta a una valorizzazione del nostro territorio e a un incremento economico per le attività produttive e commerciali”.

 

“Torna l’appuntamento autunnale con la festa delle castagne. Un appuntamento, ormai è diventato tradizione, importante per il territorio – dice l’assessore all’Agricoltura Mario Trapè - che grazie a questa iniziativa ha la possibilità di farsi conoscere attirando ogni anno turisti e amanti di questa festa. Ma questa iniziativa è importante anche per il prodotto. Le castagne sono una ricchezza della Tuscia Viterbese che merita la giusta attenzione soprattutto in termini di produzione. Che ci auguriamo anche questa edizione possa riscontrare il giusto apprezzamento da parte dei visitatori”.

 

Per dare maggiore risonanza alla manifestazione  la Camera di Commercio e la Provincia di Viterbo hanno predisposto un articolato piano di comunicazione rivolto prevalentemente al centro Italia, con un’attenzione particolare alla Capitale e all’Umbria.

Tra gli strumenti utilizzati l’affissione di maxi poster e manifesti, la distribuzione di brochure e locandine nei locali, la pubblicità sulla Metro di Roma; le inserzioni sulle più importanti guide agli eventi della Capitale. Inoltre i visitatori potranno essere costantemente aggiornati sugli appuntamenti attraverso l’area dedicata sul sito www.tusciaviterbese.it e l’infoline: 334.2842216.

 


Scheda sulle castagne della Tuscia

Superficie coltivata in provincia:   2.800 ettari
N° aziende castanicole in provincia:   2.000 aziende circa
Produzione provinciale:   tra i 40.000 e i 65.000 Q.li
La produzione provinciale è il 30% di quella regionale e l’8% di quella nazionale

 
Comuni interessati: Canepina, Vallerano, Viterbo, Caprarola, Soriano, Carbognano, Ronciglione, Vignanello, Capranica. Circa il 70% della superficie totale è però concentrata nei comuni di Canepina Vallerano e Viterbo.

 

Canepina -  756 ettari        n. aziende 355

Viterbo - 395 ettari        n. aziende 296

Vallerano -  414 ettari        n. aziende 268

Caprarola - 393 ettari        n. aziende 265

Soriano nel Cimino - 227 ettari        n. aziende 238

Ronciglione - 241 ettari        n. aziende 69

Carbonano - 127 ettari            n. aziende 137

 

 
Il 50% della superficie castanicola provinciale è concentrata in aziende con più di 20 ettari di S.A.U.

 

 

Nella provincia di Viterbo sono diffuse diverse qualità.

Il marrone primaticcio, dalle discrete caratteristiche organolettiche e gustative è diffuso soprattutto nei Comuni di Carbognano e Vallerano.

Il marrone fiorentino comunemente definito “marrone” ha ottime caratteristiche organolettiche ed una buona resistenza alla lavorazione industriale. E’ piuttosto diffuso in tutto il territorio provinciale.

La castagna, anche questa è diffusa in tutto il territorio vocato ed ha buone caratteristiche organolettiche e di lavorazione industriale.

 

DOP CASTAGNA DI VALLERANO

 

Aziende attualmente assoggettate al piano di controllo DOP Castagna di Vallerano:

n. 38 Conduttori

n. 2  Confezionatore

per una superficie di circa Ha. 103


- Uno Notizie Viterbo - 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Turismo

Benvenuti al Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

CIVITA DI BAGNOREGIO BELLEZZA MONDIALE

Negli ultimi sette anni si sono registrati numeri in aumento di visitatori italiani e stranieri;...

Altare prima del trono: nacque a Sovana Gregorio VII, Papa che cambiò la storia

L'altare prima del trono: a Sovana Gregorio VII, il Papa che cambiò il corso della storia...

Tuscia, turismo all'aperto: emozionanti visite guidate a Viterbo e Civita di Bagnoregio

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. In...

Viterbo, visite guidate. Cosa vedere in un giorno: prosegue “VITERBO SOTTOSOPRA”

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. Nella...

Alto Adige, estate all’aria aperta sulle Dolomiti

Dopo l’emergenza Covid-19 tutti sentiamo la necessità di ossigenare mente e corpo e di...

PALAZZO FARNESE A CAPRAROLA, COSA VEDERE CON LE VISITE GUIDATE

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Orchestra Italiana del Cinema: video e nuovo hahstag “Tutti Amiamo L’Italia

L’Orchestra Italiana del Cinema pubblica un suggestivo video di ottimismo e speranza lanciando il...