Piemonte, Alessandria: scorie nucleari a Bosco Marengo, nota di Medicina Democratica e amici Bebbe Grillo - L'anno scorso, con il consenso del Comune di Bosco Marengo, della provincia di Alessandria e della Regione Piemonte, il Ministero dello Sviluppo Economico, senza alcuna Valutazione di Impatto Ambientale, con un decreto ha autorizzato la società Sogin a demolire l'impianto e a realizzare un deposito per stoccarvi scorie nucleari, fino al 2020 secondo la Regione, per un periodo indeterminato secondo la Sogin.

Un atto illegale perchè va contro le leggi 368/2003 e 239/2004 che prevedono un percorso totalmente diverso per la realizzazione di un deposito nucleare "sicuro".

Un atto pericoloso perché il sito non è assolutamente idoneo allo stoccaggio di materiale nucleare. Esso è situato lungo la statale 35 bis dei Giovi, una strada percorsa ogni giorno da migliaia di automezzi, ad una distanza compresa tra 50 e 250 metri circa dalla sede stradale (fonte: Google Maps, Bosco Marengo, San Quirico). Quindi oltre che pericoloso è esposto ad attacchi terroristici. Inoltre vi sono falde acquifere e vi è rischio sismico.

C'è stato un forte terremoto nell'aprile 2003 con magnitudo 4,6 della scala Richter rilevata nell'epicentro localizzato a circa km. 15 dal sito nucleare.

Vi sono stati feriti gravi, di cui uno a Novi Ligure (km. 8 dal sito) dove è anche crollata una casa. (fonte: Corriere della Sera,  http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2003/04_Aprile/11/terremoto.shtml).

La decisione governativa è stata contrastata con una battaglia legale finanziata con una raccolta fondi molto partecipata e con un forte contributo di Beppe Grillo. Dopo 3 giudizi favorevoli siamo in attesa di un pronunciamento definitivo che avrà valore anche per tutti gli altri siti nucleari italiani. Nel frattempo, senza preoccuparsi della legge e della sicurezza di coloro che a Bosco Marengo vivono, transitano e vengono ospitati, i lavori vanno avanti.

Noi pensiamo che far ripartire il nucleare sia un grave errore. Ci danno ragione, oltre che le sentenze finora favorevoli, l'ennesimo dato proveniente da un'inchiesta pubblicata il 6 ottobre scorso, secondo la quale il 72% degli italiani è contro il nucleare (fonte: Somedia), e la recente scelta di molti governi regionali, Piemonte compreso, contro il nucleare.

Medicina Democratica, Associazione Amici di Beppe Grillo di Alessandria e provincia


- U
no Notizie Piemonte, Bosco Marengo - Alessandria -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...