A pochi chilometri da Vasanello, l’insediamento “Palazzolo” è uno dei più notevoli esempi di centri fortificati dell’Alto Lazio. Abbandonato per lungo tempo, gli studiosi fanno risalire il Castello di Palazzolo alla metà dell’undicesimo secolo sottolineandone la posizione strategica a ridosso della Via Amerina e della valle del Tevere.
I lavori di recupero, finanziati dal Comune di Vasanello e dall’Università Agraria, sono iniziati nel 2008 e, completata la prima fase proprio in questi giorni, il sito viene restituito alla godibilità del pubblico in occasione di “MestierAria” in programma sabato e domenica prossimi.
Per l’occasione gli organizzatori di questa seconda edizione dell’importante rassegna nazionale di alto artigianato hanno ideato e lanciato il “Premio nazionale di fotografia archeologica Palazzolo” che, presidente di giuria Patrizia Aureli della Soprintendenza dei Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale, vedrà esposte le 200 fotografie finaliste presso la sede dell’Università Agraria di Vasanello.
Il programma di MestierAria è ricco di molti altri eventi ma, ovviamente, tutto ruota intorno alla riscoperta dell’artigianato italiano di qualità che vede la presenza di numerosi artigiani provenienti da ogni regione ospitati nelle antiche botteghe del centro storico della cittadina.
Gli artigiani, il concorso fotografico, il convegno di studi di archeologia medievale, la mostra delle foto che l’archeologo Thomas Ashby (1920) ha scattato in questa terra, sono i contenuti della rassegna il cui obiettivo, oltre alla riscoperta dell’artigianato stesso, è e vuol essere anche quello, più complessivo e strategico, di valorizzazione del ricco patrimonio storico, archeologico e culturale di tutta l’area.
L’appuntamento di Vasanello con i suoi scorci del passato e la sua attualità, è, dunque, la conferma di quanto gli eventi locali rappresentano, ognuno con le sue specificità, l’occasione migliore per scoprire - o far riscoprire - ciò che rende queste terre attraversate dalla Via Amerina così interessanti non solamente per quanti, numerosi, già le frequentano ma, soprattutto, per quella crescente fascia di turismo “nuovo” ed orientato verso un’offerta più “naturale” e più “a misura”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Turismo

Benvenuti al Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

CIVITA DI BAGNOREGIO BELLEZZA MONDIALE

Negli ultimi sette anni si sono registrati numeri in aumento di visitatori italiani e stranieri;...

Altare prima del trono: nacque a Sovana Gregorio VII, Papa che cambiò la storia

L'altare prima del trono: a Sovana Gregorio VII, il Papa che cambiò il corso della storia...

Tuscia, turismo all'aperto: emozionanti visite guidate a Viterbo e Civita di Bagnoregio

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. In...

Viterbo, visite guidate. Cosa vedere in un giorno: prosegue “VITERBO SOTTOSOPRA”

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. Nella...

Alto Adige, estate all’aria aperta sulle Dolomiti

Dopo l’emergenza Covid-19 tutti sentiamo la necessità di ossigenare mente e corpo e di...

PALAZZO FARNESE A CAPRAROLA, COSA VEDERE CON LE VISITE GUIDATE

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Orchestra Italiana del Cinema: video e nuovo hahstag “Tutti Amiamo L’Italia

L’Orchestra Italiana del Cinema pubblica un suggestivo video di ottimismo e speranza lanciando il...