Durerà fino al 15 novembre la seconda edizione della Borsa “Turismo Verde e Laghi”, un progetto interregionale organizzato dall’Assessorato al Turismo della Regione Lazio, attraverso Sviluppo Lazio e ATLazio. Una quattro giorni per promuovere sui mercati nazionali ed internazionali il mercato turistico dei laghi laziali con tutte le sue attrattive: sport acquatici, tour in bicicletta, visite culturali in borghi, e siti archeologici, ed enogastronomia.

Si tratta di un’iniziativa a carattere prettamente operativo, concentrata sull'incontro fra domanda e offerta e mirata ad incentivare la capacità del Lazio di intercettare questo vivace settore. Oltre 100 aziende regionali presenteranno l’offerta turistica del territorio ad un gruppo selezionato di 35 buyers, tra tour operator, agenzie di viaggio specializzate, associazioni e Cral provenienti dai principali mercati internazionali. Nell’intera giornata di domani 13 novembre il workshop si svolgerà a Bolsena, la realtà più significativa del Lazio dal punto di vista dell’offerta integrata legata alle mete lacustri.

L’Assessore regionale al Turismo Claudio Mancini ha sottolineato che “I laghi e il grande patrimonio ambientale e culturale che li circonda sono una grande risorsa del nostro sistema turistico, sulla quale puntiamo per valorizzare le destinazioni del Lazio fuori dalla Capitale che sono in grado di fornire alla domanda internazionale numerosissime opportunità, con la loro offerta archeologica e storico-artistica, di benessere, sport, enogastronomia e natura”. Dopo Lombardia e Veneto, il Lazio si piazza al terzo posto fra le regioni italiane più frequentate per il turismo dei laghi, legato a doppio filo con il turismo verde.

E’ un segmento che non conosce crisi e che nel 2008, in Italia, ha generato un fatturato pari a oltre 10 miliardi di euro, facendo registrare un incremento del 6,28% rispetto all’anno precedente, con un trend che coinvolge un target molto ampio, famiglie con bambini, studenti in gita, giovani coppie, ragazzi e over 60. Gli italiani scelgono di soggiornare al lago per la bellezza naturale del luogo (39,2%), seguito dalla ricerca di relax (33,1%), dalla possibilità di trascorrere del tempo libero con parenti e amici (25,3%), dalla vicinanza (20,5%) e dall’opportunità di praticare sport (18,3%). Sono soprattutto gli stranieri i maggiori amanti dei laghi, scelti da quasi il 12 per cento di chi viene nel Bel Paese per trascorrere le proprie vacanze. Tra i più importanti mercati di riferimento, vi sono l’Olanda (27,8%), Germania e Austria (poco meno del 20 per cento), Francia (oltre il 12%) e Svizzera (11,5%).

Ma anche il “turismo matrimoniale”  comincia ad assumere un certo peso. Non sono affatto pochi coloro che dal Nord Europa prediligono gli specchi d’acqua del Lazio per pronunciare il fatidico “sì”. A Bolsena, come ha spiegato l’Assessore al Turismo Roberto Basili, quest’anno sono stati celebrati 60 matrimoni di norvegesi e svedesi. Insieme al workshop di Bolsena, la manifestazione comprende due giorni dedicati ad eductour organizzati, per mostrare ai buyer itinerari d'interesse. Molte le novità e le presenze importanti della manifestazione, fra cui spicca il primo albergo diffuso del Lazio, esempio di borgo sottratto all’abbandono e trasformato in un’accogliente residenza turistica.

Elisa Ignazzi

 
- Uno Notizie Bolsena - Viterbo -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Turismo

Etruria: benvenuti al Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

TUSCIA: CIVITA DI BAGNOREGIO CANDIDATA UNESCO

Negli ultimi sette anni si sono registrati numeri in aumento di visitatori italiani e stranieri;...

Altare prima del trono: nacque a Sovana Gregorio VII, Papa che cambiò la storia

L'altare prima del trono: a Sovana Gregorio VII, il Papa che cambiò il corso della storia...

Tuscia, turismo all'aperto: emozionanti visite guidate a Viterbo e Civita di Bagnoregio

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. In...

Viterbo, visite guidate. Cosa vedere in un giorno: prosegue “VITERBO SOTTOSOPRA”

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. Nella...

Alto Adige, estate all’aria aperta sulle Dolomiti

Dopo l’emergenza Covid-19 tutti sentiamo la necessità di ossigenare mente e corpo e di...

PALAZZO FARNESE A CAPRAROLA, COSA VEDERE CON LE VISITE GUIDATE

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Orchestra Italiana del Cinema: video e nuovo hahstag “Tutti Amiamo L’Italia

L’Orchestra Italiana del Cinema pubblica un suggestivo video di ottimismo e speranza lanciando il...