Sardegna, Cagliari: il Progetto Cosmic parte dall'Università di Cagliari per esplorare la Luna e Marte - La sfida: sviluppare, anche con l’ausilio di reazioni chimiche che si autopropagano in gravità ridotta, come ad esempio su Marte e sulla Luna, nuovi processi per l’esplorazione umana dello spazio. L’obiettivo: consentire alle missioni spaziali con presenza umana di estrarre e utilizzare le risorse reperibili sul posto  (Luna o Marte, appunto), come ossigeno e azoto, essenziali per la sopravvivenza umana e, senza doversi equipaggiare  con scorte abbondanti a bordo, oltre a realizzare materiali e strumenti da utilizzare come “cassette degli attrezzi” per intervenire su piattaforme orbitanti, senza dover necessariamente ritornare a Terra.

Non è la sceneggiatura di un film di fantascienza, ma la carta d’identità, in estrema sintesi, del  progetto COSMIC -  Combustion Synthesis under Microgravity Conditions – che sarà sviluppato in Italia presso l’Università di Cagliari, con  il coinvolgimento del Dipartimento di Ingegneria Chimica e Materiali, dove opera il Prof. Giacomo Cao, coordinatore del progetto. I partner coinvolti sono: il Dipartimento Energia e Trasporti del CNR, il Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna (CRS4), l’Istituto tecnico Industriale “Enrico Fermi” di Cosenza, COREM Srl, Esplora Srl e SpaceLand Srl.

Si tratta del primo progetto italiano finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana nel settore  dell’esplorazione spaziale umana. L’ASI, il cui responsabile di programma è l’ing. Andrea Lorenzoni, ha stanziato poco meno di 500 mila euro per un anno, finalizzati allo sviluppo di  tecnologie innovative non solo per l’esplorazione umana, ma principalmente per il trasferimento tecnologico a supporto di numerose attività terrestri, in cui sono attese ricadute importanti mediante la propagazione dell’investimento odierno.

La ricerca del progetto COSMIC prevede anche un intenso impegno nell’analisi sia delle caratteristiche chimico-fisiche e strutturali dei prodotti ottenibili con i processi sviluppati, sia di parametri quali la composizione della miscela dei reagenti impiegati, o le dimensioni delle particelle di questi ultimi. L’obiettivo atteso è  verificare ad esempio se la soppressione di fenomeni di sedimentazione e galleggiamento in condizioni di assenza di gravità possa portare a sviluppare processi i cui prodotti finali presentino caratteristiche microstrutturali, meccaniche e termofisiche uniche  o superiori rispetto agli analoghi realizzati in gravità terrestre.

In sostanza a capire “come” e “quanto” siano diversi  i processi e i relativi prodotti in assenza di gravità. Sono pianificati, in supporto al progetto voli parabolici finanziati per la prima volta da ASI. La partecipazione al programma della scuola ITIS di Cosenza valorizza le iniziative giovanili per le attività spaziali italiane. Sul fronte dell’innovazione tecnologica, verranno presi in considerazione i settori di applicazione che la NASA ha definito con gli acronimi  ISFR  - In  Situ Fabrication and Repair -  e ISRU - In Situ Resource Utilisation. Con riferimento a quest’ultimo, la possibilità di estrarre risorse in situ, quali l’ossigeno e l’azoto, consentirà di acquisire più gradi di libertà sia nella programmazione sia  nella gestione delle future missioni spaziali.

- Uno Notizie Sardegna - Cagliari -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Scienza-tech

SPECIALI RAGGI UVC UCCIDONO I VIRUS / America: lampada a raggi ultravioletti per ambienti pubblici

Ultime news scienza - UnoNotizie.it - Presto una lampada a speciali raggi UVC, che non danneggiano...

Viterbo, il virtuale ci salverà: il futuro della comunicazione dopo il Coronavirus

Viterbo, 21 aprile 2020 – Dopo il grande successo di partecipazione dei precedenti incontri...

SCIENZA / in Australia ritrovato antico cratere creato da impatto di asteroide

Grande scoperta scientifica a Yarrabubba, all'interno di una lontana regione desertica...

Viterbo Sotterranea: venerdì un viaggio nelle profondità della mente umana

Un viaggio nelle profondità della mente umana alla scoperta di come i meccanismi del pensiero e...

ANTARTIDE / la fonte radioattiva nel sottosuolo accelerebbe lo scioglimento dei ghiacci

ultime news - UnoNotizie.it - Scoperta sotto l'Antartide una fonte di calore radioattiva che dal...

CINA, CLONAZIONE / clonate le prime 5 scimmie malate, sono modificate geneticamente per diventre insonni

Ultime news - unonotizie.it - Sono nati i primi cloni di animali portatori di malattie. Sono 5...

"PATTO PER LA SCIENZA" / Grillo e Renzi firmano patto per sostenere ricerca scientifica proposto dall'immunologo Burioni

Ultime news - unonotizie.it - Ci sono anche Beppe Grillo e Matteo Renzi fra i firmatari di un...

APPLE BREVETTA AURICOLARI BIOMETRICI / misurano battito e temperatura per monitorare salute e attività fisica

Ultime news - Unonotizie.it - Apple ha registrato un brevetto per auricolari più evoluti rispetto...