Caprarola ricorda Luigi Einaudi e lo fa con la mostra documentaria "Lessico familiare", allestita nel Palazzo Farnese, per ricordare la sua prolungata presenza nella cittadina dei Cimini durante il settennato da Presidente della Repubblica. L’evento, che sarebbe dovuto terminare il 20 dicembre prossimo, visto il successo è stato prorogato fino al 30 marzo 2010 (da martedì a venerdì, solo su prenotazione. Sabato e domenica 10-12,30; 14,30-17, ingresso libero).

L’allestimento, ospitato nella sala dei Cigni e sala della Vergine dell'unicorno, presenta un centinaio di pezzi rari tra immagini, documenti, fotografie, articoli di giornali e scritti riguardanti i ripetuti soggiorni a Caprarola del politico italiano, il quale alloggiò nella Palazzina del Piacere all'interno del Parco. Le cinque sezioni mettono in risalto i lavori di restauro della Palazzina, la sistemazione dell'impianto idrico delle fontane, i momenti istituzionali, la vita familiare di Einaudi (soprattutto il suo rapporto con la moglie, donna Ida).

Fanno da supporto all'esposizione tre filmati tratti dalla "Settimana Incom" dell'Istituto Luce. La mostra è sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, promossa dal Comitato Caprarola per Luigi Einaudi (presieduto da Anna Paolelli) con la Soprintendenza dei beni architettonici e paesaggistici del Lazio, con l’Università La Sapienza di Roma e l’Università della Tuscia e le Fondazioni Einaudi di Roma e Torino. Luigi Einaudi visitò Caprarola, prima dell'elezione a Presidente della Repubblica, con l'amico viterbese Nestore Narduzzi. Affascinato dal luogo e dai boschi che lo circondano, decise di favorire i lavori di restauro del complesso farnesiano e dei suoi giardini, anche in vista di futuri soggiorni come Capo dello Stato.

Durante la permanenza a Caprarola, Einaudi riceverà nella Palazzina numerose personalità del mondo politico di allora, tra cui il capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola e Giuseppe Pella al quale conferirà, proprio da qui, l'incarico di formare il Governo nell'estate del 1953. I rapporti tra Einaudi e la popolazione di Caprarola sono ancora nella memoria di molti abitanti del posto che ricordano lo studioso e statista come un uomo semplice, pronto a prendersi a cuore i problemi del paese e della gente.

In quel periodo vennero realizzati, dall'allora sindaco Bonafede, molti lavori d'interesse pubblico, come il nuovo ponte per collegare il centro storico alle zone periferiche. Il Comitato organizzatore della mostra ha inoltre proposto all'amministrazione comunale di Caprarola di intitolare a Luigi Einaudi la piazza antistante lo scalone di accesso al Palazzo Farnese.

Elisa Ignazzi

- Uno Notizie Viterbo - Lazio -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...