Sempre più in alto fino a toccare le nuvole con la cabinovia del comprensorio delle Valli Di Tures e Aurina (BZ)


Una magnifica e immensa distesa di neve tutta da sciare o da solcare con le tavole. E soprattutto da ammirare grazie alla cabinovia più alta dell’intero Alto Adige. Tutto questo è il comprensorio delle Valli di Tures e Aurina (BZ), in Alto Adige. Qui si trovano gli impianti di Speikboden, Klausberg e Riva di Tures, l’Asilo della neve per i più piccini, il comodissimo sistema di skipass elettronico che lascia libere le mani, ed è possibile prendere lezioni di sci e snowboard su piste di diversi livelli di difficoltà. Qui si trova la pista da sci con il maggiore dislivello dell’intero Sudtirolo: si va da 2400 a 900 metri! Dal 19 dicembre 2009 all’11 aprile 2010 è disponibile per gli sciatori un servizio di navetta gratuito tra Molini di Tures e San Pietro, e ci sono collegamenti economici con mezzi pubblici da e per altri paesini del comprensorio. Una vacanza in mezzo alla natura che regala emozioni uniche, e che combina il fascino della tradizione con le moderne attrezzature e impianti di risalita, oltre 40 km di piste ben preparate per garantire il massimo del comfort e del divertimento.


Slow-ski ad alta quota negli impianti da sci di fondo più a nord d’Italia e le ski-arena più attrezzate


Quaranta chilometri di ski-arena per chi preferisce le discese da brivido e cinquanta chilometri di piste da fondo per chi vuole conquistarsi angoli di piacere nei boschi silenziosi sono il meglio per chiunque ami il bianco candore delle Alpi atoatesine. Mentre chi vuole provare l’ebrezza della velocità ha disponibili Speikboden (900-2400) e Klausberg (1.000 -2510), per i maratoneti dello slow-ski ci sono sei impianti: Casere, Riva di Tures, Rio Bianco e Selva dei Molini (Tutti su una quota da 1300 a 1600m). Ambienti diversi per sportivi che possono affrontare molte tipologie di difficoltà, sempre con la certezza del divertimento.
Ma visto che sciare non è mai abbastanza, il comprensorio delle Valli di Tures e Aurina aggiunge al divertimento su sci undici piste da slittino, quattro piste da slitta e ben dieci impianti per pattinare sul ghiaccio.
E se fare sport sulla neve non basta, ci sono le racchette da neve, i mercatini, i giochi per bambini, la musica dal vivo nelle baite. Una vacanza conveniente anche perché nel comprensorio altoatesino si possono trovare stanze in alberghi a tre stelle, con piscina e sauna, a partire da 39 euro al giorno per persona; e lo Skipass settimanale (6 giorni), per adulti e in bassa stagione, a 121,00 euro.







Ski-show ad alta quota, tutti i mercoledì dal 6 gennaio al 10 marzo 2009, free-style e show notturni nelle stazioni sciistiche di Speikboden e Klausberg


Quando il livello della neve è al massimo, anche il divertimento sulle piste delle Valli di Tures e Aurina (BZ) raggiunge il suo picco. Dal 6 gennaio 2010, tutti i mercoledì notte, dalle 21.00, nelle stazioni sciistiche di Speikboden e Klausberg apre il frizzante spazio free-style. La disciplina, che nacque in Norvegia attorno al 1930 come sci acrobatico, porta gli sciatori ad usare mosse funamboliche durante le discese sulle piste alpine, e sta diventando uno degli sport più amati dai giovani di tutta Europa. Primo appuntamento delle serate saranno le formazioni dei maestri di sci, che scenderanno in gruppi disegnando forme spettacolari sulle piste delle Valli di Tures e Aurina. Un’inaugurazione delle emozioni, che diventeranno più intense per l’apertura notturna degli impianti da discesa e da acrobazia, su cui gli sciatori potranno effettuare salti da brivido e free-style. Un’occasione per vivere in modo amplificato il divertimento che corre lungo il maggiore dislivello sciistico dell’Alto Adige. Ma la fredda notte delle valli di Tures e Aurina sarà riscaldata anche dai Walzer - i Gatti delle nevi ballerini - che lasceranno il pubblico a bocca aperta con i loro movimenti in formazioni millimetriche. E soprattutto dalle coreografie di fuoco, che porteranno sulle piste di Speikboden e Klausberg disegni scintillanti, sculture infuocate e performance di ghiaccio e fiamme. Un mondo magico a disposizione dei grandi, ma anche dei bambini dello Junior club, che potranno risalire le piste accompagnati dalle maestre. Senza dimenticare i momenti divertenti con gli sciatori sui trampoli, e quelli fiabeschi con le maschere delle Favole Montanare che balleranno e racconteranno le antiche leggende delle valli di Tures e Aurina. A concludere gli appuntamenti ad alta quota ci penseranno gli spettacoli pirotecnici, con fuochi d’artificio che coloreranno la bianca platea delle montagne alto atesine. Infine, una volta discese le piste dei due impianti, ad attendere gli sciatori sarà la music-zone con spazio bar, dove ritemprare spirito e corpo con dello speciale vin brulé. Per godere di tutte queste emozioni basta andare in vacanza nelle Valli di Tures e Aurina, dove si possono trovare stanze in alberghi a tre stelle, con piscina e sauna, a partire da 39 euro al giorno per persona. E dove lo Skipass settimanale (6 giorni), per adulti e in bassa stagione, costa soltanto 121,00 euro.





Regalarsi un anticipo di Natale con skipass gratuiti per chi va in settimana bianca dal 5 al 23 dicembre 2009


Feste anticipate per gli sciatori che decidono di regalarsi una vacanza sulla neve dal 5 al 23 dicembre 2009. Difatti, pernottando per almeno sei giorni nelle strutture delle Valli di Tures e Aurina si riceve uno skipass gratuito. Così sarà possibile sciare durante tutta la permanenza in Alto Adige senza sborsare un euro nelle Ski-arena di Speikboden, Klausberg e Riva di Tures, fra i 900 e i 2500 metri d’altezza; dove si trovano gli impianti sempre innevati più a Nord d’Italia. Un risparmio di soldi, ma anche un’occasione per vivere senza la ressa natalizia le discese sudtirolesi, e tutte le attività che vengono proposte nelle Valli di Tures e Aurina, come il tradizionale mercatino artigianale.
Tutti gli alberghi forniranno un buono che permetterà di avere lo skipass. Solo le vacanze che avranno inizio entro il 18 dicembre avranno l’accesso gratuito alle piste da discesa alpina e da fondo. Un’offerta che di certo porterà in Alto Adige i sostenitori dello scarpone con l’attacco facile e i devoti a “Santa Sciolina”. Una scorpacciata di neve e divertimento per cui vale davvero la pena anticipare i regali di Natale. Soprattutto se sono gratis. E magari prolungare la vacanza, per godere della magia nelle Valli di Tures e Aurina fino a Capodanno. Anche perché nel comprensorio altoatesino si può trovare ospitalità, in alberghi a tre stelle con piscina e sauna, a partire da 39 euro a persona al giorno.
E le famiglie risparmiano di più. In tutto il comprensorio infatti, per tutta la stagione, i bambini fino ad 8 anni hanno lo skipass gratuito. Per permettere ai più piccoli di coltivare senza limiti la passione per la neve.


Turismo alternativo scegliendo escursioni nella neve fra i boschi e camminate notturne per castelli nella zona altoatesina del gusto e del piacere


 A fianco del tipico divertimento sciistico, con le piste più lunghe dell’Alto Adige, le proposte invernali vanno dai percorsi salute alla rievocazione di tempi andati fra gli spazi architettonici dell’affascinante maniero di Campo Tures. E per la gioia del palato ci sono anche le degustazioni dei sapori d’alta quota.
Per chi ama la tranquillità delle passeggiate invernali con le ciaspole, nelle foreste dell’Alto Adige, tutti i giovedì alle 17.30 a Rio Bianco è organizzata l’escursione in malga. Un percorso nel benessere della neve per andare a gustare prodotti tipici, dal formaggio grigio (premiato il “Graukas” della Valle Aurina) ai vini, dallo speck alle prelibatezze cucinate in alta quota. Una camminata per smaltire nell’atmosfera dei boschi tutto lo stress della vita cittadina e poi, di fronte alla tavola imbandita, ritrovare il piacere unico dello stare insieme e del chiacchierare.





Ritmo slow anche per il giovedì sera alle 20.00 a Campo Tures (BZ), dove parte la tipica lanternata verso il Castello di Taufers

 
A piedi, dalla sede della Pro Loco locale, da dicembre 2009 a marzo 2010 si sale verso il maniero medievale. Una struttura che domina la valle con la sua figura imponente, appoggiata su uno sperone roccioso a picco sul torrente Aurino. All’interno una guida spiegherà le meraviglie della sala dei giudizi, della biblioteca e della cosiddetta "stanza delle Streghe". In un’atmosfera romantica sarà possibile ascoltare le storie che hanno caratterizzato questa roccaforte e la nobile dinastia che l’ha abitata dal XIII secolo: i Taufers.
Questi sono i particolari punti di vista dell’Alto Adige che si possono apprezzare dopo aver affrontato le grandi discese degli impianti di Klausberg e Speikboden, o girando per le piste da fondo di Riva di Tures, in piena convenienza. Infatti le stanze in alberghi a tre stelle, con piscina e sauna, partono da 39 euro al giorno per persona. E lo Skipass settimanale (6 giorni), per adulti e in bassa stagione viene offerto a 121,00 euro.



Montagna “off-ski” e lunghe notti sulle piste da “divertimento”


Sciare , ma non solo. Oltre agli impianti di Speikboden e Klausberg, dove si sfreccia con gli sci ai piedi, le proposte variano con attività fuori dall’ordinario, o meglio: off-ski. Così una volta sfogata la voglia di slalom e discese, in serata si gioca in compagnia. Come nello Snowrafting, sulla pista di San Giacomo. Una incredibile discesa in gommone stile Gran Canyon, dove la disciplina del rafting - la discesa senza remi per impetuosi torrenti - è nata. Affrontare le “rapide” sulla neve è ancora più elettrizzante, a causa di salti davvero mozza fiato. Da provare tutti i sabato sera, dalle 20, fra dicembre 2009 e marzo 2010; basta chiedere informazioni all’Activ Rafting Club oppure al numero di telefono del consorzio delle Valli di Tures e Aurina.
E poi c’è quello che, per i ragazzini, è il top delle vacanze sulla neve: la slittata. Dalle 19.30 alle 22, alla ski-arena di Klausberg si potrà godere di caldo vin brulè e dei concerti live dei gruppi locali, per poi scendere quella parte di montagna che offre visuali nuove. Una pista lunga 5 chilometri da percorrere più volte, grazie al biglietto notturno. Da dicembre a marzo sarà aperta anche la tratta delle Malghe, che passa da Rio Bianco, Selva dei Molini e Riva di Tures, le piccole e dolci valli laterali della zona: per stare semplicemente con il partner, in due sulla slitta, oppure in gruppo con gli amici, e divertirsi in maniera alternativa. Ovviamente vicino alla stazione a valle dell’impianto di Klausberg è attivo il servizio di affitto, con trasporto delle slitte su binario.  
Ma per le risate in compagnia le occasioni possibili nelle Valli di Tures e Aurina sono ancora tante altre: dalle ciaspolate ai mercatini, dai giochi per bambini alla musica dal vivo nelle baite; con l’occasione per le coppie o gli sposi in viaggio di nozze, di fare un viaggio con la slitta trainata da cavalli nei romantici boschi dell’Alto Adige. Ed ovviamente gli sci, re incontrastati del piacere nell’Alto Adige. Una vacanza anche conveniente: nel comprensorio altoatesino si possono trovare stanze in alberghi a tre stelle, con piscina e sauna, a partire da 39 euro al giorno per persona; e lo Skipass settimanale (6 giorni), per adulti e in bassa stagione, a solo 121,00 euro.

Per informazioni: Consorzio turistico Area Vacanze Valli di Tures e Aurina  (Alto Adige – Südtirol)
Via Aurina 95 – 39030 – Cadipietra – Valle Aurina
Tel. 0474.652081
E-mail: info@tures-aurina.com
Sito web: www.tures-aurina.com/inverno


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Turismo

Benvenuti al Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

CIVITA DI BAGNOREGIO BELLEZZA MONDIALE

Negli ultimi sette anni si sono registrati numeri in aumento di visitatori italiani e stranieri;...

Altare prima del trono: nacque a Sovana Gregorio VII, Papa che cambiò la storia

L'altare prima del trono: a Sovana Gregorio VII, il Papa che cambiò il corso della storia...

Tuscia, turismo all'aperto: emozionanti visite guidate a Viterbo e Civita di Bagnoregio

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. In...

Viterbo, visite guidate. Cosa vedere in un giorno: prosegue “VITERBO SOTTOSOPRA”

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. Nella...

Alto Adige, estate all’aria aperta sulle Dolomiti

Dopo l’emergenza Covid-19 tutti sentiamo la necessità di ossigenare mente e corpo e di...

PALAZZO FARNESE A CAPRAROLA, COSA VEDERE CON LE VISITE GUIDATE

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Orchestra Italiana del Cinema: video e nuovo hahstag “Tutti Amiamo L’Italia

L’Orchestra Italiana del Cinema pubblica un suggestivo video di ottimismo e speranza lanciando il...