Parma, Fiaccolata di Santa Lucia contro inceneritore - Sabato 12 dicembre alle ore 16,30 in piazzale Santa Croce prenderà avvio la fiaccolata di Santa Lucia, organizzata dal Coordinamento Gestione Corretta dei Rifiuti per riportare l'attenzione sul problema dell'inceneritore che si vuole costruire a Ugozzolo, 4 km dal centro città.
La fiaccolata è solo uno degli appuntamenti di una quattro giorni dedicata ai temi della sostenibilità ambientale, proprio mentre a Copenaghen si riuniscono i governi per tentare di ridurre i gas serra.

Gli inceneritori sono una delle cause dell'innalzamento della temperatura del globo e sono fra i responsabili della grave emergenza ambientale, che vede crescere tutti gli indici delle malattie legate alla qualità del clima e dell'aria in particolare.
L'incenerimento dei rifiuti domestici è un metodo di trattamento dei rifiuti condannato dalle autorità scientifiche internazionali.
Data per scontata l'insensatezza di un progetto vecchio come quello di costruire un nuovo forno inceneritore, si vuole ora passare a spiegare le alternative, anche perché oggi ci sono e funzionano.

Il progetto per Parma è quello di un Centro di Recupero che, combinato con una raccolta differenziata spinta porta a porta, può raggiungere il 98% di materia recuperata, costando solo 10 milioni di euro (l'inceneritore ne costerà 180 di milioni) e senza alcuna emissione di sostanze tossiche in atmosfera.
Un'alternativa che può essere operativa in 6 mesi.
Sistemi di questo tipo sono già in funzione a Vedelago (Treviso), Tergu (Sassari), Colleferro (Roma).

Oltre alla fiaccolata del 12, avremo una lunga serie di appuntamenti a cui non mancare.
Venerdì sera al Fuori Orario il Prof. Paul Connett cenerà con gli amici interessati e rivolgerà al pubblico un invito alla partecipazione alla fiaccolata di sabato.
Sabato mattino Connett incontrerà i ragazzi delle scuole di Parma.
Sabato pomeriggio il popolo del no-logo sbarcherà in piazzale Santa Croce per muovere verso piazza Garibaldi con tante piccole luci. Qui parlerà alla città il chimico americano.
Ospiti eccezionali di questo lungo fine settimana saranno diversi esperti a livello mondiale.

Paul Connett, candidato al Nobel per la Chimica nel 2008, ideatore della strategia rifiuti zero, porterà testimonianza e sostegno oltre che ad incontrare le scuole e il pubblico.
Lunedì 14 dicembre al Teatro Due incontro pubblico sul tema “Rifiuti Zero: sogno idealistico o goal realizzabile?” Interverranno oltre che a Paul Connett, Gianni Tamino, biologo e ricercatore dell'Università di Padova, Luigi Campanella, presidente della Società Italiana di Chimica, l'Ordine dei Chimici di Parma, rappresentanti dell'Associazione Comuni Virtuosi, Sindaco e Amministrazione di San Francisco.


- Uno Notizie Parma - Italia -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Bolzano, scopriamo il colore e il canto delle Dolomiti

Bolzano, progetto \"Car Is Over\", una proposta di regolamentazione del...

FRANCIA, IL TURISMO SOSTENIBILE NEL SEGNO DELL’ ACQUA

E’ stata presentata a Roma, all’Ambasciata di Francia, alla presenza dell’Ambasciatore...

Il libro di Antonello Durante ci spiega il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

TUSCIA, FARNESE / la Riserva del Lamone, dove flora e fauna vivono incontaminate

La Riserva del Lamone è situata in provincia di Viterbo, nel Comune di Farnese, nel cuore della...

REPORT, RAI3, Lunedì alle 21:20. Noccioleti, fitofarmaci e aumento dei tumori

Nella zona del viterbese tra Nepi e il lago di Vico il 90 per cento del patrimonio arboreo è...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...