Il 24 agosto 2008 a Viterbo il "Centro di ricerca per la pace" ha diffuso ai turisti in visita nella città un opuscolo informativo sulle gravissime conseguenze della realizzazione del devastante mega-aeroporto ed alcuni ulteriori documenti di approfondimento, tra cui la recente lettera aperta al Presidente della Repubblica da parte del comitato che si oppone al devastante mega-aeroporto, lettera in cui si riassumono i disastrosi effetti della devastante opera e la sua dimostrata illiceità; e ancora: il documento dei medici dell'Isde (International Society of Doctors for the Environment - Italia) sulle catastrofiche conseguenze dell'opera per la salute della popolazione locale; e l'appello in difesa dell'area termale del Bulicame, bene naturalistico, storico-culturale e terapeutico che verrebbe irreversibilmente devastato dal mega-aeroporto.

I turisti raggiunti dal volantinaggio, che amano Viterbo e le sue meraviglie naturali e culturali, condividono l'impegno per evitare la realizzazione di un'opera nociva e distruttiva; e molti hanno espresso un sincero e persuaso sostegno al movimento che si oppone al devastante mega-aeroporto e che chiede il rispetto della legislazione vigente (il progetto del devastante mega-aeroporto a Viterbo e' privo delle verifiche e quindi dei requisiti previsti dalla vigente legislazione in materia di Via - Valutazione d'impatto ambientale -, Vas - Valutazione ambientale strategica -, Vis - Valutazione d'impatto sulla salute).

 

Nei prossimi giorni il movimento che si oppone al devastante mega-aeroporto realizzerà altre iniziativa di informazione e partecipazione democratica.

Sempre più cittadini esprimono un consapevole impegno in difesa del diritto alla salute, in difesa dei beni ambientali e culturali, contro lo sperpero del pubblico denaro e la distruzione dei beni comuni, per un modello di sviluppo che valorizzi e non distrugga le risorse della comunità locale, per un modello di mobilità sostenibile e adeguato fondato sul trasporto ferroviario.

E sempre più cittadini prendono coscienza che occorre anche drasticamente ridurre il trasporto aereo per contrastare il surriscaldamento del clima e difendere dal disastro l'unica casa comune che abbiamo.

Un'ampia documentazione dell'opposizione viterbese al devastante mega-aeroporto è nel sito www.coipiediperterra.org

 

 "Centro di ricerca per la pace" di Viterbo

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...