Sabato 2 gennaio nella trasmissione RAI "Ambiente Italia",  sulla Terza rete TV ,si parlerà di Nucleare.
La puntata sarà trasmessa da Trino, dove il collegamento in diretta RAI TRE con Ambiente Italia avverrà tra le 14 e le 16, davanti al Municipio.
 
Tutti  sono invitati a  intervenire numerosi e molto colorati per mostrare quanto i Cittadini apprezzano le attenzioni di cui la zona di Trino è fatta oggetto da parte degli irresponsabili sostenitori del nuovo nucleare, nonchè quanto sono preoccupati per il vecchio nucleare di Saluggia, di Trino e di Bosco Marengo.
 
Per quale motivo il governo intende ricoprire di soldi i Comuni che dovrebbero ospitare le future centrali nucleari?

Risposta: per risarcire i danni alla salute dei bambini che nasceranno intorno a questi impianti.

Nel 2008, in Germania è stato pubblicato lo studio che, su incarico governativo, aveva valutato l'incidenza di tumori nei bambini nati in un raggio di cinque chilometri dalle 15 centrali nucleari operative in Germania.

Lo studio, denominato KiKK (in Italiano: Cancro Infantile nelle Vicinanze di Centrali Nucleari) ha trovato un significativo aumento dei tumori solidi e delle leucemie nei bambini di età inferiore a cinque anni, nati entro cinque chilometri di distanza dalle centrali tedesche.

La commissione di esperti che ha effettuato questo studio, confermava il maggiore rischio ma non se l'è sentita di concludere che la causa fosse il rilascio di atomi radioattivi durante la normale attività di questi impianti.

Il problema è che simili risultati si sono ottenuti tutte le volte che studi analoghi sono stati condotti intorno ad altre centrali nucleari in Inghilterra, Canada, USA, Francia, Giappone e Spagna e mettendo insieme tutti questi studi, l'aumentato rischio di cancro infantile, risultava significativo, dal punto di vista statistico.

In altre parole, l'effetto misurato era con elevata probabilità da attribuire alla vicinanza con le centrali e non al caso o a fattori socioeconomici che potrebbero caratterizzare chi vive vicino alle centrali ( il cosiddetto effetto "sfigati").

La rassegna di questi studi è stata pubblicata nel 2009 su Environmental Health e
in base a questi risultati si è ipotizzato il meccanismo biologico che potrebbe spiegare l'aumento di rischio trovato: un effetto teratogeno dei radionuclidi normalmente emessi durante la sostituzione delle barre di uranio, un' operazione che avviene almeno una volta all'anno e che comporta l'emissione in atmosfera (misurabile e nei limiti di legge) di gas radioattivi quali trizio, carbonio 14, gas rari.

Queste sostanze radioattive, inalate dalla madre e/o assunte da questa con la dieta, sono incorporati dall'embrione durante il suo sviluppo ed è possibile un'elevata sensibilità alle radiazioni dei tessuti embrionali, sensibilità maggiore di quella dei neonati e mai prima evidenziata.

L'articolo conclude raccomandando di avvisare chi abita intorno alle centrali e di effettuare ulteriori studi.

A quando servizi di pubblica utilità a reti unificate che affrontino l'argomento e spieghino queste cose agli italiani e ancor di più ai loro governanti?


- Uno Notizie Piemonte - Alessandria -

Commenti

sacrosanta reazione. Per quanto riguarda gli effetti delle radiazioni sui feti, basta guardare i tre feti nella pagina web qui sotto: http://www.greenpeace.it/mayak/foto.html (una condizione simile a quella in cui si troveranno alcuni comuni calabresi tra pochi anni, perche´ le radiazioni non puzzano, manifestano i loro effetti tardivamente). Qui la storia di Muslyumovo (Chelyabinsk Oblast, Mayak): http://www.logtv.com/films/chelyabinsk/ con il monito a non impiegare il segreto di stato sui propri cittadini, come vogliono fare in Italia: http://boscotrecase.blogolandia.it/2009/11/17/segreto-di-stato-sulla-discarica-cosa-significa/ e che e´ sempre accompagnato dalla solita rassicurante disinformazia: http://www.minatom.ru/en/press-releases/1718922.09.2009
commento inviato il 01/01/2010 alle 7:23 da Gianluigi  
permettetemi solo di aggiungere, che e´ veramente curioso che l´energia benefica per tutti sia sempre accompagnata da un rigoroso segreto di stato, fino al carcere duro per chi, per dovere medico, dice la verita´ in giro: http://www.cerrochernobyl.com/yurij.bandazhevskij.htm (se ne e´ occupato pure il tg3-leonardo) C´e´ da chiedersi perche´ bisogna manipolare l´informazione pubblica, per la semplice pretesa di voler completare reattori di tecnologia identica a quella di Chernobyl: http://www.greenpeace.org/italy/ufficiostampa/comunicati/manipolazione-nucleare-in-slov imponendo rischi neanche quantificabili e prevedibili: http://www.progettohumus.it/public/forum/index.phptopic1158 Quando neanche stati evoluti e civili hanno saputo gestire le scorie nucleari, avvelenando il loro popolo, come la Francia: http://www.greenreport.it/new/index.phppagedefaultid202039 http://mondoelettrico.blogspot.com/2009/1
commento inviato il 01/01/2010 alle 7:31 da Gianluigi  
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...