Dal 15 settembre previsti momenti d’incontro con i cittadini, gazebo informativi e materiali divulgativi realizzati da Bracciano Ambiente e Comune.

 Si avvicina la data del 15 ottobre in cui a Bracciano partirà la raccolta differenziata dei rifiuti ‘porta a porta’ e prende il via anche la campagna d’informazione e sensibilizzazione dei cittadini sul corretto funzionamento di questo nuovo modo di gestire il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani. Il progetto per la raccolta differenziata ‘porta a porta’ è promosso dalla Provincia di Roma, che ha finanziato il primo anno di attività con un contributo di 473.500 euro, ed è realizzato dalla Bracciano Ambiente SpA, società pubblica di servizi, e dal Comune di Bracciano. L’obiettivo è aumentare il più possibile la raccolta differenziata dei rifiuti, diminuendo la quantità di materiale da conferire in discarica e trasformando contemporaneamente i rifiuti organici in materiale riutilizzabile. In particolare, il piano prevede la graduale scomparsa dei cassonetti dalle strade e la distribuzione di appositi contenitori a ogni famiglia, in cui saranno raccolti i differenti materiali (vetro, carta, plastica, rifiuti urbani, umido). Tali contenitori saranno poi svuotati in appositi bidoni condominiali - anch’essi divisi per materiale - i quali saranno poi ritirati dagli operatori della Bracciano Ambiente, secondo un calendario prestabilito.

 

Il tema dello smaltimento dei rifiuti - spiega l’Assessore all’Ambiente, Roberto Carassai - costituisce un problema rilevante per la nostra società se si considera che attualmente si produce circa un chilo e mezzo di rifiuti al giorno per abitante. E’ quindi necessario cambiare l’approccio al ciclo dei rifiuti e attuare azioni mirate, come la raccolta differenziata ‘porta a porta’, per diminuire il quantitativo dei rifiuti da portare in discarica e consentire il riciclo o il recupero. Il sistema è complesso e richiede un impegno notevole dell'Amministrazione e di tutti i cittadini per la sua attuazione - continua Carassai - ma tali disagi sono necessari, in quanto sarebbero molto maggiori se si dovesse arrivare a una situazione di emergenza come è accaduto in alcune parti d'Italia”.

 

L'inizio della raccolta differenziata ‘porta a porta’ interesserà in una prima fase la zona di Bracciano Nuova per poi estendersi gradualmente, nel corso del 2009, a tutto il territorio comunale. Per tale ragione sono stati pianificati diversi strumenti d’informazione e momenti d’incontro con i cittadini, cui si affiancheranno anche l’attivazione di gazebo informativi nelle aree strategiche del paese.

 

E’ un’esperienza innovativa e, come tale, all’inizio richiederà un impegno per adeguarsi ai nuovi metodi - osserva Alessandro Baroni, presidente della Bracciano Ambiente SpA - ma in breve tempo differenziare diventerà una cosa naturale. Per aiutare i cittadini a capire come funzionerà questo nuovo sistema di raccolta - aggiunge - abbiamo puntato su una capillare campagna d’informazione che coinvolgerà, in diversi incontri, tutti i settori della società: dalle scuole ai condomini, fino ai singoli utenti”.

 

Nel dettaglio, il piano di comunicazione messo a punto dalla Bracciano Ambiente prevede la realizzazione di due punti informativi fissi a piazza di Cinquilla e in piazza IV Novembre, dal 15 al 30 settembre (dalle ore 17 alle 19), e di altri due gazebo informativi nei principali mercati rionali di Bracciano: in quello del sabato a via dei Lecci (il 6, 13, 20 e 27 settembre, dalle 8.30 alle 13) e in quello di via Carlo Marchi (il 5, 12, 19 e 26 novembre, sempre dalle 8.30 alle 13). Accanto a questi sono state programmate quattro assemblee pubbliche a ridosso dell’avvio della raccolta ‘porta a porta’ nelle varie zone del paese. Due si terranno a settembre a piazza di Cinquilla (il 20 alle 17.30 e il 27 alle 10.30); e due a novembre - il 18 alle 17.30 e il 25 alle 10.30 - in piazza del Comune. Infine, previste due giornate ecologiche per la raccolta dei rifiuti ingombranti il 6 dicembre e il 21 febbraio 2009.

 

Tutti i materiali informativi, già predisposti in forma cartacea, saranno presto disponibili anche sul sito della Bracciano Ambiente SpA (www.braccianoambiente.com) su cui è possibile fin da ora compilare il modulo di richiesta on-line per ricevere in comodato d’uso gratuito le compostiere domestiche: appositi contenitori con cui ricavare del fertilizzante naturale dalla parte organica dei rifiuti, direttamente a casa propria. Per i commercianti, invece, sul sito web della Bracciano Ambiente è stata predisposta un’apposita sezione per ricevere informazioni sul servizio di ritiro degli imballaggi delle merci (carta, cartone e plastica) e per stipulare la necessaria convenzione.

 

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ogni martedì e giovedì, dalle ore 15.30 alle 18.30, presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune, dove un rappresentante della Bracciano Ambiente risponderà alle richieste dei cittadini.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...