Preoccupazione per il mondo della scuola e dispiacere nel capire che si sta diffondendo una “non cultura” dell’istruzione. Sono i due sentimenti che esprime l’Assessore provinciale alla Pubblica Istruzione Giovanni Di Fede nel commentare l’emendamento proposto dal Ministro del Welfare Maurizio Sacconi approvato ieri dalla commissione Lavoro alla Camera e per il quale, in sostanza, l’obbligo scolastico potrebbe scendere a 15 anni e gli ultimi 12 mesi di scuola potrebbero essere sostituiti da un apprendistato.

“Accolgo male questa notizia – spiega Di Fede - sono molto preoccupato e dispiaciuto, insieme a tutta l’opposizione a livello nazionale, ai sindacati.  Ridurre l’obbligo scolastico significa fare un passo indietro nella costruzione di una scuola solida e di valore. Con l’approvazione di questo emendamento, si svela chiaramente un’idea culturale che vogliamo combattere con tutte le nostre forze.  Abbiamo un’idea diversa della società e del suo sviluppo: per noi, investire sulla scuola significa impegnare risorse pensando al futuro, mentre questo provvedimento, oltre ad effettuare un taglio consistente, guarda a una società antica, che non esiste più”.

L’emendamento che lunedì sarà votato in aula, secondo Di Fede, inciderà profondamente anche sull’abbandono scolastico, che a livello nazionale sfiora il 22%. “Studiare di più significa anche crearsi una prospettiva di lavoro e di vita più stabile: un futuro migliore – continua Di Fede - Non studiare invece apre a un futuro incerto, anche e soprattutto a livello lavorativo. A Firenze abbiamo un abbandono scolastico del 18%: dobbiamo fare di più, servono risorse ed idee per creare una reale integrazione fra scuola e formazione professionale. L’alternanza scuola lavoro è un fattore importantissimo, nell’ottica di costruire con gli anni una cultura consapevole del lavoro. L’innalzamento dell’obbligo scolastico è una legge del 2006: una legge tutto sommato nuova, che ancora deve dare i suoi frutti, anche declinandola con l’introduzione di stages, periodi di alternanza scuola-lavoro e di tutte quelle occasioni durante le quali il ragazzo in fase di formazione fa esperienze reali nelle aziende del territorio”.

- Uno Notizie Toscana - Firenze -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...