Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Rare, con raccomandata A/R del 23 febbraio 2010 inviata a Sorgenia Puglia s.p.a. e per conoscenza anche al Presidente della Commissione Istruttoria IPCC invitava la citata Sorgenia ad integrare la lacunosa documentazione depositata al fine di ottenere l’autorizzazione integrata ambientale all’impianto.
La società è invitata a provvedere entro 30 giorni le informazioni richieste onde non incorrere nelle sanzioni previste dall’art. 16 del D.Lgs. 59/05 il cui primo dei dieci commi recita: “1. chiunque esercita una delle attività di cui all'allegato i senza essere in possesso dell'autorizzazione integrata ambientale o dopo che la stessa sia stata sospesa o revocata è punito con la pena dell'arresto fino ad un anno o con l'ammenda da 2.500 euro a 26.000 euro.” l’allegato i illustra le categorie industriali interessate tra le quali ricade la centrale a turbogas in argomento.

Alla prima pagina della raccomandata segue il lungo elenco delle inadempienze e delle mancanti informazioni.
Puntualizziamo che l’IPPC è la strategia, comune a tutta l’Unione Europea, per aumentare le “prestazioni ambientali” dei complessi industriali soggetti ad autorizzazione i cui principi generali alla base sono i seguenti:
prevenire l’inquinamento utilizzando le migliori tecniche disponibili; evitare fenomeni di inquinamento significativi; evitare la produzione di rifiuti o, ove ciò non sia possibile, favorirne il recupero o l’eliminazione; favorire un utilizzo efficace dell’energia; organizzare il monitoraggio in modo integrato; prevenire gli incidenti e limitarne le conseguenze.
Analogamente puntualizziamo che l'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) è l'autorizzazione che necessitano alcune aziende per uniformarsi ai principi dettati dalla comunità europea.

Da quanto brevemente illustrato, è evidente l’inammissibilità dell’abusiva entrata in funzione della centrale Sorgenia in violazione della legge e mancante della prevista AIA.
È d’obbligo pertanto l’immediata interruzione dell’attività della centrale, a qualunque regime di produzione elettrica lavori ed a qualsiasi livello d’inquinamento si riconduca.
Si specifica che Sorgenia s.p.a. non ha prodotto, tra i troppi dati mancanti, i dati su tutte le emissioni in atmosfera, la portata, la concentrazione ed il flusso di massa degli inquinanti comunque previsti.
Quanto sopra, per rivendicare il diritto alla tutela dell’ambiente, della salute ed il dovere di rispettare la legge per cui Sorgenia deve spegnere immediatamente il suo ventre infuocato.

COMITATO PRO AMBIENTE MODUGNO


- Uno Notizie Puglia, Bari - ultime news Modugno -

Commenti

SORGENIA SPA HA TROPPE VOLTE TENTATO DI INGRAZIARSI LA CITTADINANZA, SI E´ DETTA DISPONIBILE AD UNA MITIGAZZIONE DEL DANNO CHE AVREEBBE ARRECATO E POI SI E´ CONTRADDETTA A MEZZO DI COMUNICAZIONI CHE INTIMAVANO IL COMUNE A NON OSTEGGIARE IL SUO PROCEDERE. E TUTTI GLI ALTRI COMUNI DELL´HINTERLAND BARESE SONO STATI COINVOLTI LO E´ STATA LA STESSA BARI NO QUESTA E´ SORGENIA: EMETTERA´ OLTRE 2 MILIONI DI TONNELLATE L´ANNO DI ANIDRIDE CARBONICA IN ATMOSFERA (QUANTO EMESSO DALL´INTERA CITTA´ DI BARI)ALLA FACCIA DEL PROTOCOLLO DI KYOTO, PRODURRA´ NANOPOLVERI ED ALTRI INQUINANTI SU CUI TACE. ED IL PARTICOLATO, LE MICIDIALI POLVERE SOTTILI, NON SI POSERA´ COME UN VELO DI MORTE SOLO SU MODUGNO; PER SUA NATURA AVVELENERA´ IN UN RAGGIO DI DECINE DI CHILOMETRI ATTORNO ALLA SUA FONTE. IGNORARE QUESTE COSE E, PEGGIO, DISINTERESSARSENE VUOL DIRE ACCETTARE DI VESTIRE IL SUDARIO, ED ATTENDERE IL MALE CHE CI TOGLIERA&
commento inviato il 15/03/2010 alle 9:04 da Stefano VERNIA  
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...