Inverni freddissimi? Incredibile, ma probabilmente la causa è proprio l'innalzamento della temperatura media del pianeta Terra - L'inverno appena trascorso ha portato tanta neve, ghiaccio, pioggia e uragani in Europa. Fenomeni meteorologici che non si registravano da decenni e nel caso dell'ultimo uragano che non si registrava dal 1992. Qualcuno, anzi molti, hanno polemicamente accusato noi ambientalisti e climatologi di terrorismo ambientale. -" Altro che riscaldamento globale, qui siamo alle soglie di una nuova era glaciale!"- Questa affermazione è apparsa su un noto quotidiano circa un mese fa.  Ma questo giornale, poco informato, non diceva che nel frattempo nel centro sud del continente americano non pioveva da mesi e che in Australia si erano registrate temperature vicine ai 50 gradi. E' vero, il grande inverno, come non si registrava da decenni, ha interessato tutto l'emisfero nord del pianeta, ma c'è una spiegazione in tutto questo e, guarda caso, è legata proprio al riscaldamento globale del pianeta.

Ecco i fatti: Generalmente sul polo nord, nella stratosfera, si forma tra l'autunno e l'inverno un vortice d'aria a - 50° che gira in senso antiorario. Ciò determina un clima, soprattutto in Europa e a causa delle molteplici perturbazioni atlantiche, umido e non eccessivamente freddo; mentre le correnti gelide sono relegate al polo nord e sulla Siberia e sull'Alaska.  Questa è la situazione "standard". Questa volta invece si è registrata, in maniera anomala, nella stratosfera sopra il polo un aria più calda, di oltre 10°. Ciò ha causato l'allargamento del vortice e la sua interferenza sulle correnti fredde che, invece di  interessare solo le estreme regioni nord del continente americano e della Russia, sono state spinte più a sud fino ad entrare nel Mediterraneo.  Ciò ovviamente ha determinato un gran freddo e con la complicità delle perturbazioni atlantiche si sono avuti fenomeni di uragani e di alluvioni.

Qualcuno continua a dire che la colpa di tutto ciò è solo del Sole che da due anni è "in riposo". Noi diciamo che è anche colpa del Sole, ma soprattutto del lento ed inesorabile riscaldamento terrestre.
A quel quotidiano che ha sparato in prima pagina notizie sull'imminente nuova era glaciale rispondiamo che prima di fare queste affermazione sarebbe il caso di informarsi meglio.
E allora come sarà la prossima estate? C'è chi dice fresca e piovosa, c'è invece chi dice siccitosa e caldissima. Insomma, mettetevi d'accordo scienziati e studiosi altrimenti avremo sempre giornali che "la spareranno grossa".

Accademia Kronos


- Uno Notizie Italia - ultime news Roma -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...