Ambiente e Clima, ultime notizie: cominciato a Perugia "Local Solutions for Change" - Verranno presentati gli interventi più avanzati ed innovativi per combattere il “global warming” partendo dalla dimensione “di prossimità”.
La “piazza mercato” delle esperienze pratiche, una riflessione su tutela del paesaggio e autonomia energetica e sulla “giustizia del clima”, al centro dei primi appuntamenti in programma.

Il dopo-Copenaghen parte dall'Umbria, nel segno delle politiche “di prossimità”: si terrà infati a Perugia fino a venerdì 16 aprile la Conferenza Internazionale sul Clima - “Local Solutions for Change”. Promossa dall'Alleanza per il Clima – rete europea di 1500 comuni che da vent'anni cooperano insieme sul fronte delle politiche ambientali virtuose – in collaborazione con Regione Umbria, Provincia e Comune di Perugia, la manifestazione sarà occasione di confronto e monitoraggio delle esperienze più avanzate nel campo dell'energia, dell'efficienza nell'edilizia, delle energie rinnovabili, della mobilità sostenibile, della pianificazione urbana e del percorso verso un'economia verde.

L'inaugurazione, mercoledì 14 aprile, con l'incontro tra “città gemellate” (Perugia e Potsdam / Tübingen, Firenze e Dresda / Kassel o Gubbio e Wertheim): un'occasione di riflessione su come la cooperazione tra amministrazioni legate da vincoli storico-culturali può estendersi con successo all'ambito delle politiche ambientali. La tavola rotonda – ospitata alla Sala dei Notari – è stata anticipata dalla presentazione, in piazza IV Novembre, di due bus ad idrogeno come anteprima del progetto di filiera, promosso da Apm, per il trasporto pubblico a Zero Emissioni della città di Perugia.

Dopo la prima giornata, giovedì 15 aprile “Local Solutions for Change” entrerà nel vivo a partire dalle 9.30 al Centro congressi Capitini del capoluogo umbro. La conferenza partirà con una finestra aperta sulle eccellenze del territorio umbro e proseguirà con una tavola rotonda sulle “azioni coerenti” che, oltre al livello locale, devono coinvolgere anche l’Unione europea e i governi nazionali: per l’Italia parteciperà Valeria Rizzo, del Ministero dell’Ambiente, e sarà presente Klaus Müschen, direttore della sezione della Politica del clima dell'Agenzia ambientale tedesca. A concludere la mattina sarà l'incontro “Costruire ponti in un mondo interdipendente”, in cui si affronterà il delicato tema della “giustizia del clima” (con la partecipazione tra gli altri di Edwin Vàsquez, Coordinatore Coica, Coordinamento di Organizzazioni Indigene della Conca Amazzonica) e, a seguire, la “piazza mercato” di esperienze pratiche. Al Capitini i rappresentanti delle amministrazioni locali si incontreranno per presentare progetti e azioni e ricevere suggerimenti da esperienze eccellenti di autorità territoriali, italiane ed europee, attive nei tanti ambiti coinvolti nella protezione del clima a livello locale.

Ci sarà ad esempio il comune di Dresda, che presenterà le misure prese per rendere il proprio impianto di depurazione – stiamo parlando di una cittadina che conta mezzo milioni di abitanti - energeticamente autonomo, ottimizzando il rendimento delle pompe e producendo energia con il mini-idrico, pannelli fotovoltaici e biogas. L’Agenzia energetica di Berlino illustrerà il suo programma “buy smart”, un’azione per sostenere le amministrazioni pubbliche nell’acquisto di prodotto eco-compatibili. Più nello specifico Climate Alliance Europa presenterà il suo progetto europeo PRO EE (che vede la collaborazione, nel nostro Paese, di Alleanza per il Clima Italia e del comune di Ferrara), su Green Public Procurement ed efficienza energetica, puntando su illuminazione LED, attrezzature elettriche d’ufficio e sul parco veicoli dell’Ente.

In parallelo al “market place” di esperienze pratiche si terrà poi un altro degli incontri chiave della Conferenza, il workshop “Un nuovo paesaggio per l’autonomia energetica?”, in cui si discuterà di come combinare, evitando il muro contro muro, la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturale esistente con la necessità di portare avanti una politica di interventi per incrementare la produzione di energia da fonti rinnovabili. Tra i relatori l’assessore all’ambiente Gerda Stuchlik del Comune di Freiburg, città all’avanguardia nell’uso del solare e del fotovoltaico in uno delle zone paesaggisticamente più belle della Germania. Concluderà Francesco Ferrante, della Commissione Ambiente, Territorio e Beni Ambientali del Senato.

- Uno Notizie Umbria - ultime news Perugia -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...