Sconfortanti gli ultimi dati Istat relativi a costo del lavoro, aumenti delle retribuzioni e costo della vita e del lavoro. Le retribuzioni contrattuali orarie subiscono a luglio una crescita nulla rispetto allo scorso giugno, rimanendo ferme nella comparazione mensile mentre in quella annuale sono cresciute dell'1,7% rispetto a Luglio 2010. L'inflazione che vola al 2,8% attestando i prezzi al consumo in una posizione comunque più alta rispetto al rialzo tendenziale delle retribuzioni nella comparazione annua.

I settori che presentano gli aumenti maggiori sono quelli dell'esercito e della difesa (+3,7%), delle forze dell'ordine (+3,5%) e dei Vigili del Fuoco (3,1%). Variazioni nulle si registrano invece per i ministeri, le scuole, le regioni e le autonomie locali e il servizio sanitario nazionale, dal momento che risultano bloccati fino al 2012 i contratti, anche scaduti, di tutti i dipendenti della pubblica amministrazione. La forbice tra lo stipendio medio di un dirigente e quello di un operaio si attesta a 356 euro.

La nota dell'Istat sottolinea anche come a luglio 2011, i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica corrispondono al 66,8% degli occupati dipendenti e al 61,6% del monte retributivo osservato. Per quanto riguarda i contratti monitorati sono state siglate due intese riguardanti rispettivamente i dipendenti delle aziende municipalizzate addetto al servizio di smaltimento dei rifiuti e i giornalisti. A fine luglio i dipendenti in attesa di rinnovo sono il 33,2% ossia 4,3 milioni di lavoratori. La media di attesa in Italia per il rinnovo di un contratto collettivo scaduto è di 19,4 mesi. Sono attualmente in attesa di rinnovo del contratto 32 categorie professionali, mentre sono ancora in vigore 46 contratti collettivi che regolano il trattamento economico di 8,7 milioni di dipendenti.

Il mercato dell'auto segna una lieve ripresa mentre la disoccupazione rimane stabile.



S.C.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...