RISERVA NATURALE DELLA  SELVA DI PALIANO.  Protezione ambientale e rischi del territorio - ultime notizie Frosinone - Un'area di grande pregio naturalistico come quella della Selva di Paliano a Frosinone sarà presto elevata a monumento naturale. Se la decisione apporvata dalla Commissione Ambiente della regione Lazio favorisce la tutela di quest'area naturale, emergono tuttavia delle voci critiche che segnalano problemi che presto potrebbero essere all'attenzione di tutti.

Daniela Valentini, consigliere Pd alla regione Lazio ha notato come “lo schema di decreto sull’istituzione del monumento naturale della Selva di Paliano approvato oggi a maggioranza in Commissione Ambiente non garantisce la salvaguardia di un’area di grande pregio naturalistico. Non vorrei che con lo stralcio dal perimetro di un pezzo della Selva si facesse spazio ad una speculazione proprio a ridosso del Monumento. Con questo provvedimento non si garantisce, soprattutto, la tutela della Selva di Paliano né la sua integrità, come invece previsto nella vecchia perimetrazione già concordata da Comune di Paliano, provincia di Frosinone e Regione. Con la decisione di oggi il centrodestra conferma, ancora una volta, la sua incapacità nel portare avanti politiche ambientali innovative, nega la realizzazione di un progetto che avrebbe garantito rigide norme per un pieno rispetto ambientale e, allo stesso tempo, pone un freno a un pieno sviluppo turistico ed economico che avrebbe consentito a tutti i cittadini e turisti di godere appieno la bellezza della Selva di Paliano”.

Alle osservazioni di Valentini si aggiungono anche quelle di Filiberto Zaratti e di altri esponenti di Sel che, similmente, manifestano la loro preoccupazione per la protezione delle aree contugue alla futura riserva e la conseguente necessità di estendere il perimentro alle zone a oggi escluse.  

“Sul perimetro del futuro monumento naturale Selva di Paliano occorre chiarezza, perché ampie zone di elevato pregio ambientale sono state escluse da quella che diventerà un’area naturale protetta”. Lo dichiarano Filiberto Zaratti, Consigliere di Sinistra ecologia e libertà alla Regione Lazio, Nazzareno Pilozzi, Coordinatore provinciale Sel Frosinone, e Valentina Adiutori del circolo Sel di Paliano.

“Ho già presentato un’interrogazione urgente alla Presidente Polverini e agli assessori competenti - ricorda Zaratti - per conoscere i motivi che hanno determinato lo stralcio di importanti fette di territorio pregiato dal perimetro del Monumento naturale di Paliano.  Mi auguro che al più presto si possano chiarire i dubbi sul fatto che gli interessi speculativi possano prevalere sulla difesa e sulla tutela dell’ambiente”.

“La Selva di Paliano è un ecosistema di elevato pregio ambientale - concludono Pilozzi e Adiutori - E’ giusta la scelta di proteggere quest’area naturale, ma adesso è necessario estendere il perimetro del futuro monumento naturale a tutte le zone di pregio che insistono nell’area della Selva di Paliano e che al momento risultano escluse”.


 

 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani contro speculazioni urbanistiche edilizie

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...