Con neve e gelo è rincorsa agli approvvigionamenti alimentari, ultime notizie Roma - Con l'arrivo della nuova ondata di maltempo, che sta investendo in queste ore l'Italia e che sta portando neve, gelo e forte vento blizzard, la corsa agli acquisti dei prodotti alimentari ha segnato un'impennata del 20 per cento rispetto a quelli quotidiani dei giorni scorsi. Secondo la Coldiretti, la preoccupazione derivata dalle condizioni meteo, in molti stanno facendo scorte di alimenti mentre la situazione degli approvvigionamenti è ancora difficile in molte zone d'Italia a causa della neve che ha bloccato le consegne e i ritiri del prodotto ma anche del gelo che ha ghiacciato le coltivazioni in campo e quelle già raccolte ferme nei magazzini o nei banchi di vendita all’aperto.

Il rischio è che la la nuova ondata di maltempo determini  fenomeni di accaparramento dei generi alimentari, generati della paura che ci possano essere problemi di approvvigionamento e nell’ipotesi di dover rimanere chiusi in casa per più giorni. Un comportamento che favorisce fenomeni speculativi anche sui prezzi. Il consiglio è dunque quello di verificarne la congruità dei prezzi. Contro le speculazioni un aiuto viene dal servizio Sms consumatori che attraverso un sms da inviare al numero 47497 fornisce i prezzi piu’ congrui per i diversi prodotti al nord, al centro e al sud Italia.

Se i consumatori devono fare i conti con forniture ridotte e prezzi in rialzo, il danno per la filiera agroalimentare ha raggiunto ora i duecento milioni di euro perché alle perdite di prodotto con almeno 100mila tonnellate di cibi sono andate distrutte e quelle dei maggiori costi di riscaldamento per serre e stalle si sono aggiunti danni strutturali con decine di stalle ed edifici rurali crollati sotto il peso della neve insieme a molte piante in campo e nei vivai, centinaia di animali  tra mucche, pecore, cavalli, conigli e polli  uccisi, feriti o dispersi a causa del maltempo mentre per effetto delle temperature rigide cominciano a morire le piante di ulivo, vite e da frutto piu’ giovani e ci vorranno anni affinchè quelle ripiantate possano tornare a produrre.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Agroalimentare

ALLARME XYLELLA / Xylella vira verso Matera, nuovi casi a Taranto

Non solo verso Nord, la Xylella vira a Ovest a pochi chilometri da Matera con i nuovi casi di...

DAZI, SOS PASTORI / anche il pecorino italiano nella lista nera di Donald Trump

Dopo aver detto addio a un milione di pecore negli ultimi dieci anni le greggi italiane devono...

VINITALY / da etichetta fieno a vino scomponibile tutte le novità di Vinitaly 2019

Ultime news - unonotizie.it - Dall’etichetta fatta di fieno che salva gli alberi al vino...

CALDO, 6 ITALIANI SU 10 AL LAVORO NELL'ORTO / da Coldiretti i dieci passi per fare un orto perfetto

ULTIME NEWS - UNONOTIZIE.IT - Con l’arrivo del caldo 6 italiani su 10 (62%) sono tornati...

VIA DELLA SETA / la Cina vieta pere, mele e uva Made in Italy

Ultime news - unonotizie.it - Mele, pere e uva da tavola Made in Italy sono vietate in Cina che non...

CLIMA / Coldiretti: 14 miliardi di danni all’agricoltura nell’ultimo decennio per anomalie climatiche

ULTIME NEWS - UNONOTIZIE.IT - La grave siccità nelle campagne del nord provocata da precipitazioni...

BIOLOGICO / aumento del 10% delle vendite al dettaglio nel 2018 per gli alimenti biologici

Ultime news - unonotizie.it - Con un aumento del 10% delle vendite al dettaglio nel 2018 gli...

INQUINAMENTO E SMOG / allarme Coldiretti: senza pioggia città inquinate e siccità nei campi

Ultime news - UnoNotizie.it - Se la mancanza di pioggia nelle città ha causato l’innalzamento...